3

Il dibattito. L’unione Lega-Fdi? Non in agenda. Ma Salvini va con Fi ovunque

Pubblicato il 19 novembre 2014 da Carlo Fidanza
Categorie : Parola ai lettori
Dalla pagina della Lega Nord su Fb

Dalla pagina della Lega Nord su Fb

Barbadillo.it sta ospitando commenti e riflessioni su un possibile percorso di costituzione di un fronte identitario a destra. Ecco un contributo di Carlo Fidanza, ex eurodeputato, nonché componente dell’esecutivo di Fratelli d’Italia

Caro direttore,

non c’è stata alcuna proposta (di unione) di Salvini a FdI. Anzi, l’unica proposta concreta gliel’abbiamo fatta noi proponendogli di sperimentare il “fronte identitario” alle regionali dell’Emilia-Romagna.

La risposta? L’alleanza con Forza Italia ovunque, non solo in Emilia sul candidato leghista ma persino, precipitosamente, nella Toscana patria dell’inciucio Renzi-Verdini. E così sarebbe, statene certi, se si andasse a elezioni anticipate in primavera, così come è sempre stato in passato. Quindi non si capisce perché si faccia la gara ad addossare a FdI la responsabilità di non si sa bene cosa…

Dovremmo consegnarci a Salvini per consentirgli di alzare il prezzo con Berlusconi? Dovremmo fare un partito insieme? Vi notifico che non hanno alcuna intenzione di sciogliere la Lega Nord. Dovremmo aderire alla Lega dei Popoli? Vi segnalo che la stanno già archiviando. Dovremmo fare il partito del centro-sud federato con la Lega e rinunciare così alla storia nazionale della Destra italiana?

Francamente chi è interessato in buona fede alle sorti della destra italiana non penso possa volere nulla di tutto questo. Ho volutamente tenuto fuori alcune questioni di principio (indipendenza del Veneto, superamento del regionalismo, ecc) su cui io stesso, ma più di me direttamente e in modo molto chiaro Giorgia, ci siamo già espressi.

Ciò detto, noi siamo in partita, con la Lega parliamo e siamo disponibili a un percorso comune. Se invece il giochino è ammiccare per fagocitarci risponderemo colpo su colpo.

@barbadilloit

Di Carlo Fidanza

3 risposte a Il dibattito. L’unione Lega-Fdi? Non in agenda. Ma Salvini va con Fi ovunque

  1. penso che la differenza sostanziale tra FdI e la la Lega è che quest’ultima ha un modo di fare assolutamente sguaiato e privo di un retroterra culturale solido. Il compito della Meloni, in questo momento, è tenere botta. verrà il momento in cui la Lega si affloscerà di nuovo, complice le sue contraddizioni e tutti i riciclati che si stanno intruppando nella Lega dei popoli. L’importante è che FdI non insegua Forza italia, ma dica cose chiare e di destra.

  2. Dextrus, allora stiamo freschi.

  3. Credo che qui si confonde il termine “destra” con la parola “antagonista” …. La destra non è antagonismo.
    La Meloni non è antagonista …
    La Meloni è casomai moderata-riformista …
    La destra e conservazione-riformista ottima per
    i processi neocapitalistici di consolidamemnto del consenso.
    L’antagonismo è altro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>