0

Terzo Settore. Il Modavi lancia a Salerno gli Stati Generali del Sud (9-11 maggio)

Pubblicato il 8 maggio 2014 da Redazione
Categorie : Cronache

modaviIl 9, 10 e 11 Maggio a Salerno si parlerà di condizione femminile e occupazione nel Sud d’Italia. Centinaia di giovani saranno impegnati nell’elaborazione di position papers che verranno poi presentati agli esponenti del mondo politico, accademico e del Terzo Settore.

Il 9 Maggio prenderà il via a Salerno, presso l’Hotel Mediterranea (Via Salvador Allende, 8), la tre giorni degli “Stati Generali del Sud: Donna e Occupazione”, importante meeting che impegnerà centinaia di giovani – amministratori locali, rappresentanti delle parti sociali e operatori del Terzo Settore – provenienti dalle quattro Regioni dell’Obiettivo Convergenza (Campania, Puglia, Calabria e Sicilia), in seminari e laboratori volti ad analizzare e individuare le più opportune strategie di sviluppo circa la condizione femminile e l’occupazione nel Sud d’Italia.

Tale evento rappresenta il momento finale di incontri preparatori svolti nelle province delle regioni coinvolte, durante i quali sono stati elaborati quattro position papers sulle diverse tematiche inerenti la condizione della donna nel Sud Italia, con uno sguardo particolare al mondo dell’associazionismo e del Terzo Settore: 1. Crescita personale ed occupazionale; 2. Salute e stili di vita sani; 3. Pari opportunità e violenza di genere; 4. Immigrazione e integrazione.

Il ricco lavoro di ricerca ed analisi, messo in atto durante la tre giorni, sarà presentato, nella giornata di domenica 11 maggio, ad esponenti politici, rappresentanti degli Enti Locali, nonché esperti del settore, mediante l’organizzazione di tavole rotonde tematiche. Tra i relatori, saranno presenti: Danilo Festa, Direttore Generale per il Terzo Settore e le Formazioni Sociali del Ministero del Lavoro; Antonio Iannone, Presidente della Provincia di Salerno; Severino Nappi, Assessore Lavoro Formazione e Orientamento professionale, Politiche dell’emigrazione e dell’immigrazione della Regione Campania; Isabella Rauti, Consigliere per le per le politiche di contrasto della violenza di genere, sessuale e del femminicidio del Ministero dell’Interno; Pasquale D’Acunzi, Presidente ARLAS e Alfonzo Cantarella, Presidente Fondazione CARISAL.

“Gli Stati Generali del Sud sono il meeting annuale che, a partire da quest’anno, il Modavi dedica alla condizione femminile e al mercato del lavoro nel Meridione. Un binomio che descrive una vera e propria emergenza sociale. Una questione ancora aperta, che riguarda l’incapacità del nostro Paese di dare risposte efficaci alla problematica della disoccupazione e all’inserimento nel sistema produttivo delle donne, garantendo così facendo piene e pari opportunità. I dati Istat, infatti, denunciano un tasso di disoccupazione giovanile nazionale del 42,7% e, addirittura, risulta occupato soltanto il 46,6% delle donne. Al sud il divario di genere si trasforma in un abisso: ha un impiego solo il 30% delle donne a fronte di un 53,4% di maschi impiegati.

La nostra sfida è quella di far ripartire il Mezzogiorno dai giovani: centinaia di ragazzi e ragazze, animati da spirito solidaristico e creativo, che rappresentano spesso la parte migliore della società, in grado di valorizzare a pieno il patrimonio di tradizioni, cultura e storia che caratterizzano il Sud d’Italia”. Dichiara Maria Teresa Bellucci, presidente nazionale del Modavi.

Da alcuni anni il Mezzogiorno d’Italia sembra essere uscito dall’agenda delle priorità del Paese e l’ennesima conferma sembra darla la composizione dell’attuale governo nel quale la presenza meridionale è ridotta al lumicino. Non è questa, però, un’impostazione che riguarda solo la politica. E’ l’intera classe dirigente italiana, a cominciare dagli intellettuali, che ha operato una vera e propria rimozione della questione meridionale. La consapevolezza che si tratti di un atteggiamento profondamente sbagliato ha spinto il Modavi a promuovere gli Stati Generali del Sud, nella speranza che dal mondo del Terzo Settore, in tutte le sue molteplici sfaccettature, possa venire fuori una proposta radicalmente nuova per il futuro Meridione e, di conseguenza, della nazione intera e del ruolo dell’Italia nel Mediterraneo”. Lo afferma Alessandro Sansoni, vicepresidente nazionale del Modavi e presidente del Modavi Federazione Provinciale di Napoli.

Per informazioni è possibile consultare il portale dell’evento http://statigenerali.modavi.it/.

@barbadilloit

Di Redazione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>