0

Cinema (di M.Cabona). “Odio l’estate”: Algo Giovanni e Giacomo

Pubblicato il 19 Febbraio 2020 da Maurizio Cabona
Categorie : Cinema

Il nuovo film di Aldo Giovanni e Giacomo

Sono Lucia Mascino, Carlotta Natoli, Maria Di Biase la bella sorpresa di Odio l’estate di Massimo Venier, quadro di involontaria convivenza di tre famiglie milanesi in vacanza su una piccola isola del sud. Firmano soggetto e sceneggiatura Aldo, Giovanni e Giacomo (che interpretano i loro mariti), Davide Lantieri e Michele Pellegrini e il regista. Ci si sono messi in sei per un film a quattro stadi: il primo è la stessa disavventura immobiliare di In questo mondo di ladri di Carlo Vanzina; gli attriti sociali vengono da Ferie d’agosto di Paolo Virzì; l’insularità da Mediterraneo di Gabriele Salvatores; il viaggio dolce-amaro da Il sorpasso di Dino Risi. 

Odio l’estate, girato d’autunno, esce d’inverno per subentrare negli incassi a Tolo tolo. Se non scomoda però Africa o africani, battezza “Papeete” un camping la cui squadra di calcio va assolutamente battuta sulla spiaggia per esorcizzare il fantasma di Salvini. 

Aldo, Giovanni e Giacomo sono sul grande schermo da quasi un quarto di secolo con dignità, ma i loro personaggi restano sempre quelli. Attorno a loro cambiano solo i comprimari. I figli adolescenti (Sabrina Martina e Davide Calgaro) sono però figure limitate a dover esprimere le pulsioni dell’età. Il trio femminile – la borghese, la piccolo-borghese, la popolana – regge bene il reciproco confronto, che però si stempera, anziché esasperarsi, come realismo vorrebbe. 

Aldo, Giovanni e Giacomo si sono ri-affidati giustamente a Venier, che come regista frena la loro ripetitiva esuberanza quando si sono diretti da soli. Michele Placido è un compiaciuto maresciallo-faccendiere che non inorgoglirà l’Arma.  (dal Messaggero del 30 gennaio 2020)

Odio l’estate *** Commedia, Italia, 110’

Regia di Massimo Venier, con Aldo Baglio, Giovanni Storti, Giacomo Poretti, Lucia Mascino, Carlotta Natoli, Maria Di Biase

@barbadilloit  

Di Maurizio Cabona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *