0

Champions. Se la Juve di Allegri si prepara a superare la formula Conte

Pubblicato il 20 marzo 2015 da MB
Categorie : Sport/identità/passioni

BurussiaJuventus 0-3Borussia Dortmund-Juventus 0-3. Con una partita perfetta i bianconeri di Allegri schiantano la squadra di Klopp, si qualificano ai quarti di Champions e lanciano un segnale a tutta l’Europa. Grande prestazione dei torinesi, su tutti l’immenso Tevez, due gol e l’assist per Morata. Pogba infortunato al 26′ è l’unica nota amara della serata.

Giorgio Chiellini comprensibilmente raggiante dopo il trionfo a Dortmund: “Penso che ci siano alcune squadre migliori come Real Madrid, Barcellona e Bayern Monaco e lo hanno dimostrato negli ultimi anni. L’importante comunque è esserci. Oggi non è un’impresa, ma un punto di partenza. L’obiettivo finale è di arrivare fino alla fine. La squadra sta crescendo, ma dobbiamo e possiamo migliorare ancora”.Allegri

Il cambio di panchina in estate era arrivato tra mille incertezze: “Poteva essere una stagione pericolosa perché la squadra dopo tre anni di successi poteva rilassarsi. Tutto il trambusto estivo ci ha aiutato certamente giocando alla grande fino dall’inizio. Siamo grati a Conte, ma il progetto non si è fermato e deve crescere ancora”.

L’amministratore delegato della Juventus Beppe Marotta ha parlato del futuro di Alvaro Morata.

Il dirigente bianconero ha assicurato che la punta spagnola resterà alla Vecchia Signora e non tornerà al Real Madrid: “Avevamo puntato su di lui pur sapendo che i diritti sportivi appartenevano al Real Madrid. C’è questo diritto di ricompra, ma non è un accordo definitivo. Tratteremo con il Real, perché Alvaro rappresenta il presente e il futuro della Juve”.

Massimiliano Allegri non si ferma dopo la partita perfetta della sua Juve a Dortmund: “Credo si possa migliorare ancora dal punto di vista del palleggio. Quando Barzagli ha preso il posto di Pogba, abbiamo impiegato un po’ di tempo per prendere le distanze in campo: dopo la squadra è diventata molto ordinata in campo”.Chiellini

La vittoria in Champions: “Vediamo come andrà il sorteggio, ora abbiamo il dovere di crederci perché questa squadra ha qualità tecniche e fisiche importanti. Ho difensori che possono giocare sia a tre che a quattro dietro. Tevez è straordinario sia a livello tecnico che caratteriale. Il risultato di stasera è meritato ma non dobbiamo fermarci qui: possiamo andare avanti”.

Gli scettici sono stati smentiti: “Quando sono arrivato a Vinovo, ho detto ai ragazzi che c’erano dei margini di miglioramento perché sapevo che dopo tre scudetti di fila si poteva fare ancora qualcosa”.

Poi su Twitter spronta i tifosi: “La nostra #EuroJuve torna dove deve stare: siamo sull’ottovolante e non vogliamo certo scendere!!! Grazie a tutti!”.

@barbadilloit

@MarioBocchio

Di MB

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>