0

Coppa Italia. Gomez risorge e la Fiorentina affonda la Roma che non sa più vincere

Pubblicato il 4 febbraio 2015 da Enrico Albertosi
Categorie : Sport/identità/passioni
Gomez e Borja Valero

Gomez e Borja Valero

Due pernacchie alla Roma che non vince più: il redivivo Mario Gomez resuscita e inguaia, definitivamente, la pattuglia giallorossa del sergente Rudi Garcia. La Fiorentina dei cinesi di ritorno Diamanti e Gilardino ritrova un bomber che, fino all’acquazzone dell’Olimpico, bersagliato dalla sfiga si stava meritando l’etichetta di bidone.

A dirla tutta, però, la partita di Coppa Italia tra Roma e Fiorentina non è stata un granchè. Certo, c’era la pioggia. Sicuramente, il calcio italiano non è più quello di una volta signora mia. Ma queste due squadre sono tra le più celebrate del piccolo mondo moderno del pallone nostrano per il gioco, lo spettacolo e il divertimento. Vabbè, meglio non infierire. Guardiamo il bicchiere: mezzo pieno per la Viola che, dopo lo shopping forsennato in Cina sembra aver ritrovato il Toreador, testa, gambe e cuore; mezzo vuoto per la Roma che non sa più vincere da quella terribile serata di Monaco. Quando il Bayern di Pep Guardiola surclassò Totti e compagni: sette gol, forza vitale zero dopo l’umiliazione delle umiliazioni.

I tifosi giallorossi fischiano e quelli viola sperano. Il calcio è fatto così. Oggi eroi, domani coglioni. Ieri bidoni oggi campioni. Il pallone è rotondo, alla faccia degli scienziati mainstream che ancora s’alambiccano a studiare la velocità di rotazione delle sfere di Cristiano Ronaldo sognando di trasformare in arida algebra la magia del rettangolo verde.

@barbadilloit

Di Enrico Albertosi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>