0

Calcio. Klopp, che sgarbo a Guardiola: al Borussia la Supercoppa tedesca

Pubblicato il 22 agosto 2014 da Bruce Grobbelaar
Categorie : Sport/identità/passioni

borussiaSgarbo di Klopp al Pep dei miracoli: il Borussia Dortmund rifila due pappine al Bayern di Monaco e si aggiudica, per il secondo anno di fila e ancora una volta contro i bavaresi, la Supercoppa di Germania. Jurgen spera che sia solo il primo mentre tutti, ma proprio tutti, in Europa e in Germania, si chiedono quali sfracelli compirà quest’anno l’armata biancorossa.

IL PRIMO APPUNTAMENTO. I gialloneri si impongono sul Bayern grazie a una rete di Mkhitaryan al 23esimo e al raddoppio di Aubemeyang al 62esimo. Ciro Immobile gioca al centro dell’attacco di Klopp dal primo minuto mentre, nelle file del Bayern, Guardiola concede una lussuosa passerella allo svizzero Shaqiri, il “talento superfluo” che deve andar via da Monaco a tutti i costi. Mkhitaryan spedisce in rete dal centro dell’area, abilmente imbeccato proprio da Aubemeyang. Che, a sua volta, schiaccia dentro di testa un bel cross di Piszczek.

LA STERILE BELLEZZA. Il Bayern fa la “solita” accademia del tiquitaca, tenta di ingabbiare il Borussia in una ragnatela fatta di passaggi e possesso palla. Ma nonostante tengano palla per quasi il 61% della partita, i bavaresi tirano in porta solo quattro volte. I ragazzi di Klopp, invece, tirano 22 volte, nove volte nello specchio. Doveva essere il giorno dei giorni per Robert Lewandoski, che invece si trova a dannarsi l’anima per dare un senso alle girandole sterili dei suoi compagni. Ma c’è chi giura che Pep non fa ancora sul serio. Il vero Bayern deve ancora arrivare.

@barbadilloit

Di Bruce Grobbelaar

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>