0

Scintill&digitali. Arriva lo smartwatch targato Google

Pubblicato il 25 giugno 2014 da Natale Cassano
Categorie : Scintill&digitali

androidwear2Tecnologia indossabile: per molti queste due parole non significheranno niente, per Google invece saranno la porta d’accesso ad un futuro in cui la tecnologia sarà un tutt’uno con il nostro corpo. Sogno da film fantascientifico? Non più. Il colosso di Mountain View aveva introdotto il tema già a Marzo, quando aveva presentato il suo Android Wear: un orologio “smart”, capace di aiutare l’utente non solo a capire l’orario, ma anche di portarlo a destinazione con un sistema di navigazione, di ricordargli i suoi impegni, di fornirgli informazioni in tempo reale e tanto altro grazie alle applicazioni.

Fino ad ora Google aveva rilasciato informazioni con il contagocce riguardo il progetto wear. Di recente, invece, l’azienda fondatrice del motore di ricerca più usato in rete ha diffuso un video che mostra agli utenti le vere potenzialità dell’orologio intelligente.

La prima e più importante novità rispetto ai moderni smartphone sarà proprio l’interfaccia visiva. Basta con le griglie di applicazioni che siamo abituati a vedere sui nostri telefonini e computer. Basta premere il pulsante “G” e dire “Ok, google” e lo smartwatch si potrà comandare totalmente attraverso la voce. Insomma: più funzioni e mani libere. Non una cosa da poco.

Senza poi dimenticare l’enorme potenzialità di avere alle spalle la società che ha costruito uno dei database di informazioni più grandi al mondo. Google wear saprà esattamente cosa vi piace e utilizzerà dei suggerimenti sullo schermo per avvisarvi di eventi nelle vicinanze o negozi che vi possono interessare, vi ricorderà di fare il check in per il volo che avevate in programma e vi ricorderà di prendere l’ombrello quando fuori è brutto tempo. Meglio di vostra madre, insomma.

Quello di Google è un passo avanti in un mercato tecnologico, quello dei “wearables” (gli oggetti indossabili), di sempre maggiore successo. Già diverse compagnie telefoniche avevano progettato orologi capaci di comunicare con i loro smartphone, come il “Galaxy Gear” della Samsung, ma già da anni si utilizzano in diversi oggetti di uso quotidiano. Come dimenticare il sistema Nike con un sensore nelle scarpe che permetteva di calcolare le distanze durante una corsa e il numero di calorie bruciate?

Google insomma si è buttato in un campo florido ma che nel giro di pochi anni avrà molti competitor, tra cui la Apple. Girano infatti da diversi mesi informazioni riguardo l’Iwatch, l’orologio smart capace di interagire con i dispositivi dell’azienda di Cupertino e offrire agli utenti molte funzioni aggiuntive a quelle di Iphone e compagnia bella. Arrivo previsto per Ottobre 2014, probabilmente in concomitanza con il nuovo Iphone 6.

La battaglia a quanto pare si giocherà sul migliore rapporto tra prezzo e innovazione. Per conoscere il vincitore bisognerà attendere, a quanto pare, ancora poco.

Video al momento non disponibile.

Di Natale Cassano

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>