1

Calcio inglese. Derby Qpr Wigan e Brighton all’assalto del sogno Premier

Pubblicato il 5 maggio 2014 da Kenny Samson
Categorie : Sport/identità/passioni

Derby County score against IpswichLa corsa al sogno Premier è appena iniziata. Archiviata la stagione 2013-14, saranno quattro le squadre che tenteranno di raggiungere la promozione. Dopo il salto diretto in prima divisione del Leicester City (che ha dominato il campionato chiudendo a 102 punti) e del Burnley, si sfideranno nella girandola dei playoff il Derby County, il Brighton and Hove Albion, il Queen Park Rangers e il Wigan.

LE SFIDE. Le semifinali vedranno gli arieti di Derby affrontare il Brighton mentre il Qpr dovrà vedersela contro il Wigan, che punta a ritornare subito in Premier dopo la retrocessione avvenuta a brevissima distanza dalla conquista della Coppa d’Inghilterra, nella stagione scorsa. Le squadre che avranno la meglio sulle dirette avversarie nelle semifinali – che si giocheranno con la formula del doppio confronto, andata e ritorno – si contenderanno l’accesso alla Mecca del calcio inglese nel Tempio di Wembley. L’anno scorso fu il Crystal Palace a battere il Watford allora allenato da Zola e a ritornare in Premier.

DELUSIONI ‘ITALIANE’. Inizieranno già da subito a pensare alla prossima stagione le ‘italiane’ della serie B inglese. Il Watford della famiglia Pozzo si è piazzato a centro classifica, aggiudicandosi 60 punti. A tre lunghezze di distanza, invece, si è classificato il maledetto Leeds United del cagliaritano Cellino che si è fermato a 57 punti. L’ultimo dei quali, i bianchi di McDermott, se lo sono aggiudicati pareggiando 1-1 nella sfida ‘nostalgia’ tra le grandi nobili decadute che frequentano la seconda divisione inglese che ha opposto il Leeds al Derby County.

@barbadilloit

Di Kenny Samson

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>