0

Calcio. Il Real vince la Coppa del Re: l’Asso di Denari Bale travolge il Barça

Pubblicato il 17 aprile 2014 da Hugo Sanchez
Categorie : Sport/identità/passioni

hi-res-465185545-gareth-bale-of-real-madrid-cf-looks-on-during-the-la_crop_northIl Real Madrid si aggiudica la Coppa del Re e spegne la luce in casa Barça. Al Mestalla era uno scontro da dentro-fuori, per i due allenatori: l’ha stravinto Carletto Ancellotti grazie alla prestazione sopra le righe dell’Asso di Denari Gareth Bale, che ha mostrato – finalmente – perchè la dirigenza madridista abbia speso circa 100 milioni di euro per lui attirandosi gli anatemi di tutto il mondo, Al Qaeda compresa.

LA DICIANNOVESIMA. Il Real è galactico, il Barcellona cerca di giocare e fare la partita ma, sotto porta, sono i blancos ad essere pericolosi. Inizio spumeggiante proprio di Bale che va vicino per due volte alla rete, poi è Di Maria a concretizzare un micidiale contropiede. Tre passaggi e in porta, roba da pallacanestro. I blaugrana accusano il colpo e provano la reazione. Illusorio il colpo di testa di Bartra che sigla il momentaneo pareggio. I catalani dovranno fare i conti con il gallese in serata di grazia. All’ottantacinquesimo giro di lancette Bale sale in cattedra. Si inventa una sgroppata micidiale sulla fascia sinistra, si beve il difensore avversario, entra in area e piazza dentro il pallone che si insacca passando tra le gambe del portiere Pinto. Una giocata così vale il prezzo del biglietto…

ADDIO TATA, ARRIVA KLOPP?. Neymar non riesce a pareggiare, il Barcellona deve rinunciare pure alla Coppa del Re, dopo che il mirabolante Atletico Madrid del Cholo Simeone l’ha spazzata via dalla Champions mentre continua a darle punti di distacco in Liga. E’ buio pesto, in Catalogna. Messi non basta più, Neymar non punge, il centrocampo Xavi-Iniesta inizia a perdere colpi. Il tiquitaca non fa più paura a nessuno, ormai. E’ il calcio, bellezza. Tata Martino, allenatore monco, impossibilitato a dare un volto suo alla squadra, riteneva di poter sopportare l’onta di non poter mettere mano alla formazione campando di rendita. Così non è, i suoi giorni a Barcellona sembrano finiti. E dalla Spagna arriva una clamorosa indiscrezione: i blaugrana vorrebbero aprire un ciclo nuovo affidandosi al vate del Borussia, Klopp.

@barbadilloit

Di Hugo Sanchez

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>