0

Il caso. Manifesto vergognoso (anonimo) contro i marò a Lecce. Aperte indagini

Pubblicato il 21 marzo 2014 da Redazione
Categorie : Cronache

marò“Ma quali eroi…sono due assassini”: un vergognoso manifesto anonimo e vile contro i marò è stato affisso nei giorni scorsi nel quartiere San Pio di Lecce.

In una fase delicatissima della querelle giudiziaria e diplomatica con l’India, si tratta di un gesto politico che offende il sentimento di vicinanza nei confronti di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone espresso da milioni di italiani.

“I due marò non sono eroi – è scritto nel testo – ma assassini che si fanno scudo della protezione che la divisa offre loro. Custodi della società, dello sfruttamento che tutti ci soggioga, e di cui faremmo bene a disfarci al più presto”.

La denuncia dei manifesti è partita da ex soldati del San Marco di Lecce e sulla vicenda l’ufficio della Digos che ha avviato indagini nel tentativo di identificare gli autori.

Sulla questione è intervenuto il consigliere comunale di Fratelli d’Italia a Lecce, Pierpaolo Signore, insieme al portavoce regionale del partito, Marcello Gemmato: “Chiamare assassini due soldati che stavano svolgendo il loro dovere è una cosa che offende il principio dell’identità nazionale”.

@barbadilloit

Di Redazione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>