1

L’intervista. Donato Carrisi: “La strage di Palagiano? Orrore inspiegabile”

Pubblicato il 19 marzo 2014 da Michele De Feudis
Categorie : Cronache

strage taranto“Un orrore inspiegabile. Non c’è una ragione umana per tutto questo”: Donato Carrisi, scrittore di Martina Franca (Taranto) nonché autore del best seller “Il suggeritore”, un thriller tradotto in trenta lingue, trova difficoltà nell’indicare aggettivi per definire la strage di Palagiano. Carrisi, specializzato in criminologia, è anche sceneggiatore di serie tv e cinema, nonché commentatore del Corriere della Sera.

La terra jonica teatro di una strage così efferata. E’ sorpreso?

Non me la sarei mai aspetto ma le persone sono uguali dappertutto.

Come interpretare una esecuzione così barbara?

Bisogna vedere chi ha commesso questo atroce delitto e perché. Di solito l’uccisione di una persona viene pianificata, ma non mi pare si trattasse di un boss con dei guardaspalle. Mi sembra che questo pregiudicato, Cosimo Orlando, avesse come scorta solo la sua famiglia. Scegliere quel momento, quel frangente con la presenza dei piccoli, o ha un significato ulteriore o è una terribile assurdità.

Donato Carrisi

Donato Carrisi

I sicari hanno portato a termine l’assassinio sapendo che nell’auto c’erano anche i bimbi?

Erano consapevoli delle conseguenze a cui andava incontro la loro azione: non potevano non averli visti. Sapevano che si sarebbe generata una eco controproducente.

Si è parlato di strage mafiosa.

Di solito la mafia è attenta a non uccidere bambini. Lo fa solo in casi estremi: l’attenzione che scaturisce da queste stragi è nociva per gli affari criminali. Non possiamo escludere che i killer fossero totalmente fatti, drogati. Queste bestie il coraggio lo traggono dalle sostanze stupefacenti, al punto da non rendersi conto a pieno di quello che sta avvenendo

Il primo pensiero quando ha appreso la notizia…

E’ andato ai tre bambini in auto: ho immaginato il più piccolo. L’ultima foto di un bimbo non può essere così, di morte tragica a tre anni. E’ una cosa di una tale ingiustizia che può comprenderla anche il peggiore degli esseri umani. Poi gli altri due piccoli sopravvissuti: non credo si scrolleranno di dosso questo dramma e questo ricordo. Sono stati uccisi anche loro. Mi auguro che gli assassini vivano a lungo e dormano molto male e molto poco. Spero che qualcuno consegni i sicari, mentre purtroppo verranno protetti. Questi criminali sono tornati a casa, hanno mangiato e dormito. Guarderanno la tv, non credo leggeranno libri, continueranno a vivere…

La comunità jonica reclama risposte dopo una violenza così disumana.

Che giustizia ci può essere? E’ troppo tardi non c’è più nessuna giustizia possibile. E’ una questione profonda: siamo tutti accomunati in questa strage, anche quelli che l’hanno permessa.

@waldganger2000

@barbadilloit

Di Michele De Feudis

Una risposta a L’intervista. Donato Carrisi: “La strage di Palagiano? Orrore inspiegabile”

  1. Che giustizia ci può essere? E’ troppo tardi non c’è più nessuna giustizia possibile. E’ una questione profonda: siamo tutti accomunati in questa strage, anche quelli che l’hanno permessa.
    E già uno stato che non c’è mai stato, dai tempi di cialdini i conquistatori hanno solo usato e depredato il territorio conquistato. I potenti sono rimasti potenti i poveri emigravano all’estero e negli anni 60 al nord ma lo STATO qui non c’era e non c’è la mancanza di lavoro crea sudditanza e/o ribellione o si fà il servo della gleba o si fa il fuorilegge sino agli anni 70 c’era anche chi si arruolava ma i tagli hanno eliminato quella possibilità. La presenza dello stato si vede solo per pagare o per i pochi onesti che chiedono autorizzazioni il resto non si vede : abusivismo di ogni tipo , truffe degli invalidi civili lo sanno tutti come funzionano ma se ti beccano la ccmissione che ha certificato la tua falsa invalidita non paga ma paghi tu, se uno è disoccupato come fà ad avere appartamenti auto di lusso ecc ecc
    lo stato c’è o non c’è?
    gli uomini che lavorano per lo stato vedono o non vedono? dove vivono sulla luna? vedete mai i finanzieri dietro lo studio di un notaio medico dentista ? ma vanno al bar al negozio al fruttivendolo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>