0

Europa. Perché i parlamentari del M5S partecipano agli incontri di Soros?

Pubblicato il 29 gennaio 2014 da Eric Cantona
Categorie : Esteri

Grillo_SorosI pentastellati sedotti da Soros? I parlamentari del Movimento 5 Stelle hanno partecipato a due meeting lo scorso dicembre, a Berlino e Barcellona, promossi dalla fondazione tedesca Mercator che fa capo alla famiglia Schmidt e dalla Open Society del finanziere George Soros.  Per il quotidiano di via Solferino, che ha pubblicato un articolo di spalla sul Corriere Economia,  l’iniziativa rientra in un programma che con una parola inglese si definisce “appeasement” – in italiano significa accomodamento – per avvicinare i possibili interlocutori che verranno eletti nel fronte euroscettico alle prossime elezioni europee. Nel prossimo parlamento di Strasburgo, infatti, la terza forza sarà costituita dai movimenti critici nei confronti dell’Europa delle banche e dell’austerità: dai populisti di Grillo a Syriza in Grecia, fino alle forze di sinistra spagnole.

Agli incontri promossi da Soros e c. hanno preso parte, scrive il Corriere Economia, tra i grillini “hanno aderito l’ex candidato alla presidenza del Senato, Luis Orellana, il capogruppo in commissione ambiente, Mirko Busto”, e i parlamentari Cristina De Pietro, Manlio Di Stefano e Maria Edera Spadoni.

La domanda allora sorge spontanea: che ci sono andati a fare nel salotto intellettuale delle fondazioni ultracapitaliste i parlamentari di Beppe Grillo? Dopo gli slogan “tutti a casa”, si costruisce così una opposizione anti-sistema?

@barbadilloit

Di Eric Cantona

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>