0

Ligue 1. L’Ajaccio perde ancora. Esonerato Fabrizio Ravanelli

Pubblicato il 6 novembre 2013 da Bixente Lizarazu
Categorie : Sport/identità/passioni

Ravanelli-Fabrizio-500x300Con la sconfitta casalinga contro il Valenciennes finisce l’avventura di Fabrizio Ravanelli sulla panchina dell’Ajaccio. La batosta rimediata tra le mura amiche da una delle dirette pretendenti alla salvezza nella Ligue 1 costa il posto a Penna Bianca che lascia la formazione corsa all’ultimo posto in condominio con il Sochaux, a sette punti. L’incontro è terminato tre a uno a favore degli ospiti. Non è bastato l’illusorio pareggio – grazie ad una rete del difensore Valenciennes Mater – Puyol e Dossevi affondano le speranze della compagine di Adrian Mutu. L’addio a Ravanelli ed al suo staff è stato ufficializzato subito dopo l’ultima batosta ed è stato affidato al ‘solito’ comunicato stampa di giubilato: “Ho apprezzato molto il lavoro tecnico ma questa era l’unica cosa da fare nell’interesse del club“, ha detto il presidente dell’Ajaccio Alain Orsoni. All’annuncio della società sono seguiti i ringraziamenti di rito dell’ex tecnico: “Grazie a tutti, è stata un’esperienza importante“. Insomma, la più classica delle trafile mediatiche per l’addio alla panca.

L’Ajaccio, attualmente affidata alla guida tecnica del responsabile delle giovanili Christian Bracconi, ha raggranellato solo una vittoria in dodici incontri. Il cammino dei corsi nel primo scorcio di campionato è agghiacciante: oltre all’unico scontro vinto, quattro pareggi e ben sette sconfitte con l’attacco più asfittico del torneo (solo otto segnature finora).

Di Bixente Lizarazu

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>