1

Effemeridi. 2 Dicembre 1943: i tedeschi bombardano il porto di Bari dove c’era una nave Usa con iprite

Pubblicato il 3 Dicembre 2019 da Amerino Griffini
Categorie : Cultura

Il bombardamento di Bari bel 1943

EFFEMERIDI – 2 Dicembre 1943. La Luftwaffe attacca a sorpresa 36 navi della Marina degli Alleati nel porto di Bari; riesce ad affondarne diciassette e a danneggiarne altre otto.

Scopo del bombardamento è impedire parte dei rifornimenti per l’esercito di occupazione che arrivano in quel porto.

Tra le navi colpite c’è anche la portaerei americana “John Harvey”, che ha a bordo, in violazione della Convenzione di Ginevra, 2.000 bombe di iprite, il gas proibito a causa delle devastanti conseguenze sull’uomo e sull’ambiente.

I morti tra civili e militari sono circa un migliaio, in parte causati dal gas vietato contenuto nelle bombole di iprite.

Le conseguenze si rivelano subito drammaticamente: molte persone hanno ustioni ed eritemi, bruciore agli occhi, difficoltà di respirazione e arrivano rapidamente alla morte.

Le autorità americane ordinano il segreto militare sull’episodio che resterà tale fino alla fine degli anni Sessanta.

@barbadilloit

Di Amerino Griffini

One Response to Effemeridi. 2 Dicembre 1943: i tedeschi bombardano il porto di Bari dove c’era una nave Usa con iprite

  1. La guerra pulita dell’Arsenale della Democrazia, degli Eisenhower e dei Patton schifosi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *