5

Il post. Caro Augius, le tue banalità e il nostro coraggio nello scegliere di stare a destra

Pubblicato il 22 Novembre 2019 da Roberto Alfatti Appetiti
Categorie : Politica

Corrado Augias

“Essere di destra è facile”.
Che banale amenità.
Mio caro Augias, scegliemmo di stare a destra perché era il sentiero più impervio e irto di pericoli. Noi andavamo controcorrente, mentre per voi si spalancavano i portoni delle università, delle grandi casi editrici e dei centri del potere culturale. Il vostro complesso di superiorità morale è stato sgretolato dalla storia, eppure rimanete abbracciati a una visione del mondo così manichea (buoni e cattivi, sinistra e destra) che neanche un bambino delle elementari (età dell’arguzia e della prontezza) abboccherebbe al vostro amo. Vi son rimaste, non a caso, solo le sardine. Vada a farsi una pinta con Bersani e si goda il meritato successo.

Di Roberto Alfatti Appetiti

5 Responses to Il post. Caro Augius, le tue banalità e il nostro coraggio nello scegliere di stare a destra

  1. Parafrasando Gomez d’Avila questo personaggio più che uno scrittore è uno scribacchino che sopravvive

  2. Premesso che Augias (pare abbia origini mediorientali) non mi sta simpatico, che coraggio ci voleva per aderire al Msi borghese degli anni 80 o ad Alleanza nazionale?Io feci la prima tessere con la Fiamma tricolore (1995) nel cuore dell’Emilia rossa e parte qualche minaccia da parte dei sempre più radi esponenti dei C.s.o.a , non ho mai avuto nessun problema.

  3. Sono totalmente d’accordo quanto menzionato dal Sig.Alfatti Appetiti(è la pura verità)La pretestuosità del pseudo propagatore di cultura a senso unico è semplicemente forviante, accalappiante,settaria, manipolata per il proprio tornaconto politico…Che piacere,seguire il volersi confrontare con Buttafuoco e con Veneziani venendone rimpicciolito nella sua realtà..

  4. Eh sì certo, chi é di destra é stupido e non ragiona, mentre invece chi é di sinistra é intelligente. Comunque La7 é un’emittente privata, il cui titolare ufficialmente non é legato ad alcun partito politico, e sinceramente non riesco a capire perché é più sinistroide di Raitre.

  5. Se non fosse ebreo non sarebbe nessuno…. Avanti, con la prima cittadinanza onoraria…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *