2

Il caso. A Bolzano “torna” il nome Alto Adige. Fdi: “Riconoscimento di giustizia”

Pubblicato il 23 Ottobre 2019 da Wim Kieft
Categorie : Politica

Fratelli d’Italia esulta a Bolzano. Naufraga il progetto di “cancellare” la dicitura Alto Adige e il coordinatore regionale del partito vicino a Giorgia Meloni, nonché consigliere provinciale e regionale, Alessandro Urzì, esulta: “Il ripristino della denominazione Alto Adige all’interno della legge europea approvato oggi dalla giunta provinciale di Bolzano è una vittoria di tutta la comunità italiana. Un riconoscimento di giustizia in nome del tricolore e della sovranità nazionale che rischiava di essere calpestata da un’operazione maldestra avallata dal presidente Arno Kompatscher”.

Quindi la stoccata politica: “Su questi temi – conclude il coordinatore regionale di Fratelli d’Italia – non faremo sconti a nessuno. L’Alto Adige è Italia e fino a prova contraria è la Costituzione Italiana e il già bilanciato contesto dell’autonomia prevista dallo Statuto a garantire la perfetta coabitazione di tutte le comunità presenti sul nostro territorio che certamente non hanno alcun bisogno di vivere nuove stagioni di secessionismo”.

Di Wim Kieft

2 Responses to Il caso. A Bolzano “torna” il nome Alto Adige. Fdi: “Riconoscimento di giustizia”

  1. Va bene. Logico. Ma senza fanfare, per favore….

  2. La prima pagliacciata l’hanno fatta i germanici. Non lo sapevano che la decisione di cancellare il termine “Alto Adige” avrebbe generato polemiche che li avrebbero costretti a fare “dietrofront”?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *