0

Università. Rome Mun: gli studenti-delegati dell’Assemblea Generale dell’ONU nel cuore di Roma

Pubblicato il 27 febbraio 2015 da Marco Petrelli
Categorie : Cronache

volantino italiano

Chiedessimo a qualcuno per strada cos’è e cosa fa l’ONU, ci sentiremmo forse rispondere: “Palazzo di Vetro”, “Nazioni Unite”, “New York”, “Banki Moon” o, se meno aggiornati, “Kofee Annan”. Si può allora collegarsi al sito dell’Organizzazione e cercare di capire quale sia la sua natura e quali siano i suoi scopi; o partecipare al Rome Mun.

Cos’è Dal 2010, l’Associazione Giovani nel Mondo organizza simulazioni volte a far conoscere a ragazzi e ragazze la realtà dell’ONU. Superata una fase selettiva, studenti della Facoltà di Scienze Politiche-Relazioni Internazionali possono accedere all’evento, nel corso del quale non saranno spettatori inermi ma protagonisti attivi.

Cosa si fa Delegati, come quelli che nella realtà rappresentano il loro paese: gli studenti, provenienti da oltre cento nazioni, dibatteranno di sostenibilità, nutrizione e ambiente. Dieci le commissioni che coinvolgeranno i partecipanti in confronti sul tema dell’EXPO 2015: Nutrire il pianeta, energia per la vita. Un gioco, in sostanza, ma che va affrontato col giusto impegno: analisi di proposte, confronto ed elaborazione di potenziali risoluzioni, tutto in lingua inglese. Ma non è richiesta solo la conoscenza della lingua: come nel vero “Palazzo di Vetro” è richiesta una conoscenza delle procedure, del diritto internazionale e anche dello humus culturale dei paesi che si rappresentano e coi quali si interloquisce.

Ambasciatori e giornalisti Una simulazione con tutti i crismi di una vera seduta ONU. Quest’anno i lavori verranno aperti dall’Ambasciatore del Brasile in Italia Ricardo Neiva Tavares all’Università LUISS “Guido Carli” di Roma. Molti i contributi di diplomatici e giornalisti, italiani e stranieri, al fine di offrire ai partecipanti un quadro degli strumenti a loro disposizione.

Carriera internazionale? I lavori del Rome Mun si concluderanno con un’opportunità importante per coloro che sognano di lavorare nel corpo diplomatico, nelle organizzazioni internazionali o che vorrebbero occuparsi di stampa estera.

Eataly Roma offre uno spazio al Carriere Internazionali Day (CID) nel corso del quale gli studenti-delegati avranno la possibilità di conoscere aziende, enti no profit e altre associazioni e organizzazioni che si muovono nel delicato ambito delle international relations. Evento, il CID, che promuove lo scambio di informazioni, di competenze e che favorisce la reciproca conoscenza del mondo dell’università e di quello del lavoro.

@barbadilloit

@marco_petrelli

Di Marco Petrelli

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>