0

#Maròliberi. Gli auguri di Natale di Salvatore Girone e Massimiliano Latorre

Pubblicato il 25 dicembre 2014 da Barbadillo.it
Categorie : Cronache Esteri
Salvatore Girone in primo piano, alla sua destra Massimiliano Latorre

Salvatore Girone in primo piano, alla sua destra Massimiliano Latorre

Salvatore Girone, fuciliere di Marina prigioniero in India da tre anni ha inviato, tramite l’Ansa, questo messaggio di auguri in Italia.

«Tanti Auguri di Buon Natale a tutti coloro che credono nella Santità di questa ricorrenza. Buon Natale ai cari colleghi che sono impegnati nelle missioni ed a quanti di essi invece hanno la fortuna di essere riuniti con le loro famiglie». «Un sentito Buon Natale  alla gente bisognosa che in questa difficile epoca affronta con difficoltà la quotidianità della vita. I miei auguri di Buon Natale vanno poi a tutti i bambini che non possono ricevere calore e affetto dai loro cari lontani». «Buon Natale a coloro che per scelta, professione o missione aiutano il prossimo in difficoltà. E a tutti coloro che ormai da lungo tempo ci trasmettono vicinanza, solidarietà e affetto». Infine«un Buon Natale particolarmente affettuoso al mio collega e amico Massimiliano Latorre, ed agli amici e familiari che da ormai quasi tre anni sono lontani. Ancora Buon Natale. Salvatore Girone».

Ecco il pensiero natalizio di Massimiliano Latorre, Leone del San Marco, in cura a Taranto.

«Un sincero augurio a tutti gli italiani ringraziandoli per il calore con cui ci hanno sempre sostenuto durante i tre anni di questa annosa vicenda che coinvolge due innocenti ed in particolare durante la mia lunga e tortuosa convalescenza regalandomi affetto e vicinanza, linfa vitale per poter andare avanti in momenti così duri»: questo il messaggio del marò Massimiliano Latorre al Tg1. Il fuciliere, in Italia per un periodo di convalescenza dopo essere stato colpito da un ictus, ha rivolto un pensiero «a chi è impossibilitato a passare il Natale in Italia con i propri cari, in particolare al mio amico Salvatore Girone nella speranza di poterlo riabbracciare al più presto in patria. E alla ministro Pinotti, che con la sua grande umanità è un saldo riferimento in questo difficile momento».

@barbadilloit

Di Barbadillo.it

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>