0

Il caso. Renzi nomina l’ex berlusconiana Covello nella segreteria nazionale del Pd

Pubblicato il 17 settembre 2014 da Eric Cantona
Categorie : Politica
covello_bindi_full

Coppia democratica: la Covello con la Bindi

Una ex berlusconiana nella segreteria nazionale del Partito democratico: la realtà ormai supera la fantasia. Il segretario Matteo Renzi ha nominato nel massimo organismo Stefania Covello, consigliere comunale di Forza Italia a Cosenza dal 2002 al 2006. Il padre della neo dirigente nazionale democrat è Franco Covello, già senatore e plenipotenziario della Dc calabrese. La Covella, già consigliere regionale calabrese, prima dell’uragano renziano era vicina all’area di Fioroni.

Cadono anche gli ultimi steccati

La nomina ha scosso la parte identitaria (quella che resta) del partito, ma è un inevitabile conseguenza dell’evoluzione dei partiti politici verso la post-ideologia: se si governa con Berlusconi, si firma il patto del Nazareno, e si concordano le nomine con “l’opposizione responsabile”, può capitare di ritrovarsi anche un’ex consigliere comunale forzista nella segreteria nazionale…

A destra stessa solfa

Come non ricordare quando Giorgio Almirante, segretario del Msi, scelse come dirigente culturale del partito l’ex marxista Armando Plebe? Nella Seconda Repubblica, Berlusconi è stato a lungo circondato da ex-progressisti, convertiti alle ragioni dell’occidentalismo (da Marcello Pera a Piero Melograni, passando per Saverio Vertone e Paolo Guzzanti). Mal comune. mezzo gaudio?

Viva la politica al tempo della postideologia liquida, bellezza!

@barbadilloit

Di Eric Cantona

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>