1

Il ricordo. Donato Lamorte fratello maggiore dei ragazzi del Fuan

Pubblicato il 21 agosto 2014 da Giovanni Donzelli
Categorie : Cronache Politica

lamorte1Caro direttore,

Donato era Via della Scrofa. Una certezza. Un punto di riferimento costante. Un uomo capace di far coniugare i grandi valori con la praticità della quotidianità. I ricordi si sommano e si rincorrono in queste ore. Ricordo quando mi levò la parola al Congresso di Viterbo per non far degenerare in rissa l’assemblea. Non dimenticherò mai l’imbarazzo che provai invece quella volta che mi chiamò per chiedermi spiegazioni sulla rubrica “sesso tricolore” presente sul sito internet dei giovani di Prato. Ovviamente non potremo mai dimenticare l’attenzione con cui seguiva le nostre iniziative di Azione Universitaria. Ogni manifesto o volantino passava dalla sua scrivania. Mai una censura, sempre un buon consiglio. Non pochi rimproveri, ma anche tanti sorrisi e incoraggiamenti.

Mi diceva che avevo gli occhi troppo furbi, che sembrava sempre che stessi per creare qualche danno. Questa volta Donato il danno ce lo ha fatto lui. Senza di lui, il suo equilibrio, la sua continuità, la sua autorevolezza, la sua presenza è veramente impossibile ridare vita a quel mondo. Tutto nasce e tutto finisce.

Con Donato che ci lascia soli, finisce davvero e per sempre Alleanza Nazionale.

@barbadilloit

Di Giovanni Donzelli

Una risposta a Il ricordo. Donato Lamorte fratello maggiore dei ragazzi del Fuan

  1. Donato Lamorte era del Msi.
    Alleanza Nazionale, per fortuna, non è mai esistita se non per cancellare una storia.
    Ma il nulla non cancella, semplicemente non c’è e non c’è mai stato.
    E Donato Lamorte era già morto nel 1995 come tantissimi altri che seguirono il nulla SOLO PER INTERESSE PERSONALE.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>