0

Destre. L’apertura della Poli Bortone e del movimento An a Fratelli d’Italia

Pubblicato il 24 gennaio 2014 da Redazione
Categorie : Cronache

Alleanza nazionaleAdriana Poli Bortone, leader del movimento per Alleanza Nazionale, ha sepolto l’ascia di guerra e lanciato un messaggio di pace a Giorgia Meloni e a Fratelli d’Italia in vista di una ricomposizione delle anime della destra in un unico cartello elettorale per le elezioni europee. Ecco il documento dell’ex sindaco di Lecce.

“Il movimento per Alleanza nazionale non intende in alcun modo ostacolare il tentativo di ricreare una destra unita nel Paese; del resto, sarebbe contrastante con la propria vocazione inseguire divisioni, quando siamo nati proprio per l’obiettivo di restituire all’Italia il partito che hanno votato milioni di uomini e donne.

E in linea con queste nostre volontà intendiamo rispettare il percorso delle primarie convocate al loro interno da Fratelli d’Italia, auspicando che alla fine si saprà comprendere la necessità di costruire una forza politica di destra che abbia dimostrato nella propria esistenza – non contaminata da scandali giudiziari – di saper raccogliere vasti consensi popolari col suo simbolo. Proprio il simbolo di alleanza nazionale nella sua integrità può essere lo strumento comune che invitiamo caldamente ad apprezzare.

In quel caso, saremo noi a chiedere di poter servire un progetto in cui abbiamo chiesto di credere da mesi. Senza pretese egemoniche, ne’ voglie di leadership.

I nostri iscritti in tutta Italia continuano a raccogliere adesioni per i circoli del movimento per An che abbiamo deciso di rendere gratuite, e disponibilità alle sottoscrizioni per le elezioni europee: ma contemporaneamente auspichiamo che non sia necessario arrivare ad una contrapposizione e prevalga la ragionevolezza, senza ingerenze nostre nel percorso congressuale avviato.

Crediamo fortemente che ci sia ancora uno spazio politico grande per una destra seria in grado di superare anche gli sbarramenti proposti con le nuove, prossime norme elettorali”.

Adriana Poli Bortone, portavoce, ha sottoscritto questa apertura con i fondatori del movimento  Buonasorte, Buonfiglio, Menia, Nania, Romagnoli, Storace e Tofani.

@barbadilloit

Di Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *