0

L’emergenza. Sardegna colpita dal ciclone Cleopatra: i numeri per attivare i soccorsi

Pubblicato il 19 novembre 2013 da Redazione
Categorie : Cronache

sardegna“In ventiquattro ore la pioggia di sei mesi”, ha spiegato il capo della Protezione civile Franco Gabrielli. “È stata una “piena millenaria” che ci ha messo in ginocchio”, ha commentato il governatore Cappellacci.  Il ciclone Cleopatra ha provocato inondazioni, frane e crolli in tutta la Sardegna che da ieri si trova in una vera e propria emergenza. Molti comuni sono rimasti isolati e, purtroppo sono morte ad ora 17 persone, bilancio che potrebbe salire essendoci ancora diversi dispersi.

Il governo ha proclamato lo stato di emergenza e convocato questa mattina un Consiglio dei Ministri straordinario, in cui è stato deciso lo stanziamento di 20 milioni di euro (che però sono solo una cifra iniziale), utile a fronteggiare le situazioni di emergenza. Il premier Letta ha assicurato che altri ne verranno stanziati per le opere di ricostruzione.

Nel frattempo la macchina dei soccorsi è avviata ma le linee di emergenza canoniche (115, 118, 113, 112) sono intasate. Sono stati istituiti quindi per la zona di Olbia i numeri 0789/602019, 0789/69502, 0789/52020 e 366/6617681, mentre 348/7074692 e 347/1240911 sono per la zona di Uras.

Si mobilita anche il popolo della rete. Su twitter è in utilizzo l’hashtag #allertameteoSAR, per dare tutte le ultime notizie sull’emergenza e per informare riguardo le zone pericolose. Sono state postate anche molte foto che documentano la tragedia. Su facebook è partita anche la gara di solidarietà “Apriamo le nostre case ai nostri concittadini”. Si moltiplicano inoltre gli appelli a togliere le password dalle reti wifi, in modo da dare un mezzo di comunicazione in più a persone e soccorritori.

Di Redazione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>