3

Politica. Rifondazione An, Storace: “Grillo vince perché non c’è una destra seria”

Pubblicato il 9 novembre 2013 da Zvone Boban
Categorie : Cronache Politica

foto (35)Quasi duemila partecipanti per la riunione che sancisce la nascita del movimento per la riunificazione-rifondazione di An a Roma. Alla manifestazione, tra gli altri, sono intervenuti Francesco Storace, Domenico Nenia, Salvatore Tatarella, Luca Romagnoli, Roberto Menia, Antonio Buonfiglio, Adriana Poli Bortone e hanno citato la piattaforma programmatica e culturale del “manifesto degli intellettuali”, scritto in estate da Massimo Massimo Magliaro e Marcello Veneziani. L’uso de simbolo di An, però, è stato oggetto di diffida da parte della Fondazione Alleanza Nazionale presieduta da Franco Mugnai.

Per Storace deve finire “la guerriglia a destra. Non ha senso litigare con chi ha indossato la stessa maglietta per decenni. Noi non avremo mai una gazzella dei carabinieri che ci insegue perché rubare non è nel nostro Dna”. Il leader de La Destra ha aggiunto che “Grillo vince perché non c’è una destra seria in questo paese”. Tra i temi del nuovo movimento c’è un nuovo europeismo di destra: “Spero che Angela Merkel – ha detto Storace – vada in minoranza nel nuovo Parlamento europeo perché noi siamo europeisti davvero e non vogliamo essere schiavi di una moneta”. Infine Storace ha auspicato una collaborazione con l’Officina per l’Italia promossa da Fdi di Giorgia Meloni.

L’evento è stato chiuso dalla relazione di Adriana Poli Bortone, già ministro e sindaco di Lecce: “Siamo qui per dire agli italiani, con parole forti e chiare, che non ci camuffiamo da centrodestra ma che siamo una destra chiara, che non ha bisogno di definirsi di centro per sentirsi sociale e democratica. Un sentire condiviso, quello che trapela negli indirizzi programmatici, che si fonda su concetti di italianità culturale, di comunità sociale, etica pubblica, della famiglia tradizionalmente intesa, dello Stato nazionale e della legalità”.

@barbadilloit

Di Zvone Boban

3 risposte a Politica. Rifondazione An, Storace: “Grillo vince perché non c’è una destra seria”

  1. La destra vera non e’ questa . Le Destra vera e’ altrove…sta rinascendo dalla base, dai militanti veri, onesti, appassionati….sta rinascendo forte, sana, credibile,,,,senza questi “signori” che l’hanno fatta morire dopo averla sfruttata senza pieta’ per le loro squallidi e inutili carriere…

  2. E se grillo vince….e’ proprio perche’ a destra ci sono stati gli storace, i poli, i menia, i viespoli, i fini e tutti i loro degli sodali…..www.destradibase.it

  3. Mi sembro solo tanta confusione. La guerra sul simbolo e’ ridicola, se non è disponibile basta farne uno nuovo. La polemica con FdI e’ ancora più squallida, perché quelli di FLI non sono di destra, almeno quanto non lo sono Cossiga, Del debbio e Giannino.
    Quanto poi alla Destra di base, vorrei capire il senso della vostra esistenza. Rifare An lo stanno facendo già Storace e la Meloni, quindi voi cosa vorreste ancora aggiungere? Se non lo avete notato, a spartirsi i voti di destra ci sono già quei due e aggiungiamo Casa Pound e Forza Nuova. Spiegateci anche serve una nuova sigla. Semmai dovreste essere una associazione che funga da corrente all’interno della next AN

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>