1

Il caso. Radio Maria ‘esautora’ Gnocchi e Palmaro critici su Papa Francesco

Pubblicato il 11 ottobre 2013 da Redazione
Categorie : Cronache

gnoccante“Siamo stati esautorati da Radio Maria”. La denuncia è di Alessandro Gnocchi e Mauro Palmaro, giornalisti, saggisti e conduttori, da oltre dieci anni, delle trasmissioni radio Uomini e letteratura: incontri alla luce del Vangelo e Incontri con la bioetica. Dietro la decisione dell’emittente diretta da Livio Fanzaga, ci sarebbero le opinioni espresse in un articolo a quattro mani pubblicato il 9 ottobre su Il Foglio, dal titolo quanto mai schietto: “Questo Papa non ci piace”. Fanno sapere, infatti, gli stessi Gnocchi e Palmaro, in una lettera indirizzata a Giuliano Ferrara: “Ci è stato comunicato con una garbatissima telefonata del direttore padre Livio Fanzaga, che non si può essere conduttori di Radio Maria e, contemporaneamente, esprimere critiche sul Papa”.

Una scelta editoriale, dunque, che non ammette fraintendimenti. E che risulta perfettamente in continuità con lo spirito aristotelico-tomista tanto caro alla prassi ecclesiale: tertium non datur: “L’atto compiuto nei nostri confronti – continuano i due giornalisti nella lettera – risulta dunque abbastanza raro nell’uso giornalistico sia nella sostanza sia nel metodo colpendo delle opinioni, discutibili certo ma legittime, espresse su un’altra testata. Con questo non possiamo però tacere che, per dieci anni, abbiamo avuto la possibilità di trattare a Radio Maria in assoluta libertà temi molto scottanti per merito del suo direttore. Ed è proprio ciò – concludono – che rende più amaro questo epilogo, di cui vogliamo dare così notizia anche agli ascoltatori delle nostre trasmissioni”.

@barbadilloit

Di Redazione

Una risposta a Il caso. Radio Maria ‘esautora’ Gnocchi e Palmaro critici su Papa Francesco

  1. PER COLORO CHE CREDONO AL CATTOLICESIMO
    Sono circa dieci anni che seguo Radio Maria e specialmente Padre Livio . Lui segue in modo categorico il Vangelo, la Santa Romana Chiesa e il Papa . Poi lui ( e solo lui tra i conduttori di Radio Maria come persona informata sui fatti) parla della Madonna di Medjugorje . la Chiesa sulla veridicita’ di Madjugorje non si è ancora espressa ma non gli ha mai impedito di parlarne ai microfoni della Radio . In Radio Maria non esiste il contraddittorio. Questo sicuramente puo’ suscitare perplessita’. Io personalmente penso che questo particolare “taglio” che Padre Livio ha dato alla Radio di cui ne è il Direttore sia il frutto di una scelta ben precisa . Penso che lui abbia voluto creare un “luogo” di certezza. Non che il contraddittorio sia un male, assolutamente …è proprio attraverso il confronto con altre idee che si cresce. Ma prima del confronto bisogna avere le idee ben chiare, sapere quello che si dice. Se si parla di Gesù Cristo e di sua Madre Maria bisogna sapere bene di chi si parla…bisogna averne una conoscenza profonda partendo non da opinioni volanti ma da un punto fermo: Gesù Cristo e il Papa suo Vicario . Quindi Radio Maria è per così dire una scuola che forma teologicamente su delle certezze ben precise che ripetiamo tutte le domeniche alla S. Messa quando recitiamo il Credo . E siccome Radio Maria arriva ovunque e a tutti i livelli sociali , il contraddittorio durante questo lavoro di formazione potrebbe creare confusione, non essere compreso come dovrebbe…il dubbio che creerebbe potrebbe fermare il cammino di conversione. Sì, perchè la comprensione di Gesù e di sua Madre puo’ essere il primo passo verso una conversione vera.Solo dopo questa meravigliosa esperienza che io ho fatto grazie a questa Radio secondo me si possono tranquillamente affrontare i contraddittori, le idee diverse e opposte…basta accendere il televisore dove ci sono opinioni di ogni genere e se posso dire quello che penso sinceramente non ne posso piu’ di trasmissioni che durano ore dove ognuno dice la sua, dove tutti hanno ragione e alla fine mi lasciano esattamente come ero prima.Se penso che la Radio arriva anche nelle carceri dove ci sono persone che non hanno piu’ certezze, punti di riferimento…e poi arriva alle persone anziane che hanno bisogno di consolazione, di speranza…hanno bisogno di sentirsi dire “stai tranquillo, guarda che è tutto vero…rivedrai i tuoi cari, rivedrai il figlio che hai perso”…arriva alle persone malate, che non hanno piu’ tempo di sentire l’opinione di uno o dell’altro…arriva alle persone sole, disperate che non hanno altro che la fede o che la scoprono proprio grazie a questa Radio e che magari si salvano, senza togliersi piu’ la vita. Quindi io ringrazio questa Radio di Maria e il suo Direttore che fa scelte coraggiose e anche scomode e che nel rumore di questa vita offrono la possibilita’ di un luogo dove si ascolta solo Gesù, il suo Vicario e la Madonna …in fondo Gesù stesso l’ha detto “Io sono LA Via, LA Vita, LA Verita’ “….e poi ancora…”Tu sei Pietro e su questa Pietra edifichero’ la mia Chiesa e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa”
    Grazie Padre Livio e grazie a tutti i volontari di Radio Maria
    Paola Maestri

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>