0

Politica. Meloni: “Insieme con Salvini nelle piazze, ma no al partito unico Lega-Fdi”

Pubblicato il 19 febbraio 2015 da red
Categorie : Politica

giorgia-meloniC’è un fronte sovranista, non un partito unico sovranista. Ecco la versione di Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia ad Affari Italiani. Ecco i passaggi più importanti dell’intervista.

No al partito unico Lega-Fdi

“Un partito unico Lega-Fratelli d’Italia? Fantapolitica. Nonostante la collaborazione, ci sono ancora molte differenze tra noi e la Lega che sono dirimenti. Con la Lega abbiamo buoni rapporti, condividiamo tante battaglie però da questo a essere una cosa unica ce ne passa. Anche per quanto riguarda le alleanze con Ncd siamo sulla stessa linea dal punto di vista della politica nazionale, per quello che riguarda la politica regionale e le prossime elezioni regionali penso che sia un problema del Ncd spiegare perché al governo sta con la sinistra e a livello locale si presenta con il Centrodestra. Quello che è innaturale per una forza che si definisce “nuovo centrodestra” non è stare in coalizione con Caldoro in Campania ma stare in coalizione con Renzi al governo italiano. Credo che sia un problema loro spiegarlo.

Berlusconi non è più goleador

La Meloni sul Cavaliere. “Silvio Berlusconi leader del Centrodestra? Il candidato premier si sceglie con le primarie. Berlusconi è una figura sicuramente importante ma non penso che possa giocare da goleador”.

Unità del fronte sovranista contro Renzi

“Con Salvini – spiega la Meloni – abbiamo lanciato un fronte anti-Renzi contro questo governo che ha solamente la capacità di alzare le tasse e fare favori agli amici garantendo totale insicurezza agli italiani. Abbiamo messo in rete alcune manifestazioni che stanno organizzando loro insieme ad altre che stiamo organizzando noi di Fratelli d’Italia, in particolar modo penso a quella di sabato 7 marzo a Venezia e alle fiaccolate in programma questo fine settimana su tutto il territorio nazionale per dire stop agli sbarchi fin quando l’Isis non verrà sconfitto. Due sono gli appuntamenti centrali: quello di apertura a Roma domani a piazza del Pantheon alle 18 e 30 e quello di domenica a Milano a piazza San Babila alle ore 18. Su tutte queste iniziative, compresa la piazza di Roma del 28, stiamo cercando di mettere insieme i nostri movimenti. L’appello però è rivolto a tutti quelli che vogliono essere alternativi a questo governo, che vorrebbero dire basta alle politiche di Renzi. Quindi le liste civiche, i movimenti, le associazioni. Penso anche a quella parte del Centrodestra che volesse effettivamente comportarsi da Centrodestra”.

@barbadilloit

Di red

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>