9

Quirinale. Sponda di Salvini a Meloni: “Riprendiamoci il futuro”

Pubblicato il 31 gennaio 2015 da FF
Categorie : Politica

salvinimeloniLe elezioni del Presidente della Repubblica sembrano aver rinsaldato il rapporto fra Fratelli d’Italia e Lega Nord, che si sono posti sin dall’inizio fuori dalle trattative con Renzi e hanno proposto come candidatura del centro destra il direttore del Giornale, Vittorio Feltri. La seduta plenaria del Parlamento ha poi eletto Sergio Mattarella, nome che sin da subito non piaceva né a Giorgia Meloni né a Matteo Salvini e che è da entrambi indicato come espressione della Prima Repubblica e di un’Italia del passato.

Da questa vicenda potrebbe partire un periodo di collaborazione duratura fra i due partiti di destra, come sembra far presagire uno scambio di Tweet fra i rispettivi leader. “Io ci sono, noi ci siamo”, risponde Salvini alla Meloni che lo invita a costruire un futuro insieme. Se son rose fioriranno.

Sono invece appassite a quanto pare le rose fra Renzi e Berlusconi, preso in contropiede dalla manovra del leader del PD, che con un’abile mossa ha estromesso il Cavaliere dalle trattative e recuperato l’intero PD, la cui ala sinistra dopo la rottura con Forza Italia potrebbe evitare la scissione di primavera. Inoltre ha imbarcato in extremis UDC, NCD e anche Sel mettendo all’angolo tutte le altre forze parlamentari.

In un panorama del genere, con Berlusconi apparentemente sconfitto (anche se pare annunciare un ritorno in grande stile) e l’NCD ormai schiacciato su Renzi, l’accoppiata Meloni-Salvini vede aprirsi uno spazio vastissimo.

@barbadilloit

Di FF

9 risposte a Quirinale. Sponda di Salvini a Meloni: “Riprendiamoci il futuro”

  1. Ecco come far naufragare un progetto politico con qualche spunto di novita e giovanilismo…infognarsi con meloni e company….aspettando la saltamartini e coniuge?se cosi fosse un altra forse ultima occasione buttata al vento.
    per conto mio per quello che puo’ valere faccio mio il motto….etiam si omnes ego no!!!!!

  2. ‘ Missinismo destro-nazionale e nuova destra , variabili complementari dell’ italietta di ieri , di oggi e peggio ancora di domani …. Pure la Lega si fara’ imbastardire.

  3. Invece i riciclati ex DC vanno bene no? :)

  4. Quale è la differenza tra riciclati ex dc e destro-nazionali-postmissini aennini-trombati riciclati ?
    Quale è la differenza ideologica-antropologica tra queste due “sottospecies” della politica ??

  5. la lega, ad essere puntigliosi, sono 15 anni che è “imbastardita”, perché è il medesimo tempo che governa insieme a Silvietto, il quale ha messo in piedi questo teatrino di fine nazareno(tutto concordato con renzi che così tiene unita la sua balena bianco-rossa e Silvietto salva le sue aziende in borsa).
    Purtroppo fare i puristi ideologici significa non andare più a votare, perché non c’è una rappresentanza sociale che poggia su valori culturali, a parte casapound che rischia di essere fagocitata dalla lega stessa. L’alleanza fdi-lega nasce dall’incontro con la Le pen, ma avrà mai il coraggio di correre da sola esattamente come il front national? No, non accadrà mai……….

  6. @la vendetta di catilina mi sono espresso male, la polemica era verso Salvini che ha nominato segretario o responsabile nazionale Attaguile ex DC ex MPA (per i non siciliani, il partito di uno che si è beccato una condanna a 6 anni per mafia)

  7. @vanni fucci : in questo senso hai perfettamente ragione. Basta vedere chi si sta prendendo Salvini a Roma, tutto il puttanaio di ex-aennini e democristi vari trombati.
    Ma Salvini gioca ad utilizzare questa ‘ munnezza ‘ per portare acqua alla liberazione del Nord. Tutti i voti che prendera’ al centro/sud alla fine saranno utilizzati per le vere finalita’ della Lega.
    Purtroppo la deriva fallaciana imperversa tra le file dei leghisti e riemerge tra le righe quel cripto-protestantesimo wasp molto all’ italiano che spacciano per dottrina etnonazionalista.
    Neanche Casa Pound riuscira’ purtroppo dentro la Lega a mutare questa deriva, che anch’ essa antropologicamente anti-fascista.

  8. Putroppo questo è quello che passa il convento….ringraziate i vari leader dei micropartiti dell’Area se oggi Meloni e Salvini solo l’unica proposta concreta

  9. “Area” è ormai un termine troppo generico ed abusato.
    Se per questo termine si intende l’area sociale/nazionale si parla allora di cpi, fn, fiamma t. e così a non finire……
    Queste realtà, seppur di modesta rilevanza numerica, non hanno niente da unificare con an o peggio fratelli di silvio-matrioska an, in quanto quella del ’94 non fu un’evoluzione futuristica di una visione del mondo, ma fu un rifiuto ideologico in direzione democristiana/arrivista. L’unico a mantenere in piedi quel partito(in cui io stesso ho militato per breve tempo)sul lato ideologico, era Storace con la sua corrente e sappiamo tutti la fine di maggiordomo che ha fatto. L’idealismo deve avere uno sfogo materialistico altrimenti volge al negativo. Questo sfogo sono le elezioni. Bisognava, a mio parere, formare un blocco sociale tra fn, cpi ed etc., per rivolgersi ad un’ alleansa con salvini e meloni, su punti precisi, mantenendone le distanze ideologiche. Purtroppo lo spiritualismo evoliano e quello cristiano sembrano essere ostacoli insormontabili per “cugini” chi si propongono per valori di unità nazionale e non riescono neanche ad andare d’accordo tra loro…….

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>