0

Politica. Il poeta Giuseppe Conte: “Renzi arrogante, Davide Serra un fighetto alla moda”

Pubblicato il 30 ottobre 2014 da Giuseppe Conte
Categorie : Politica

renzi_matteo_adesso_555Anche il mondo della cultura si ribella al pensiero unico neo liberista rappresentato dal governo di Matteo Renzi. Ecco l’invettiva di Giuseppe Conte, poeta illustre e fondatore del movimento mitomodernista.

“Che non ne posso più di essere governato da coglioni ignoranti e arroganti che parlano di “local tax” (!), da gente che disprezza il lavoro, gli operai, gli impiegati, che deride tutti quelli che pagano le tasse e non mestano nel torbido e non fanno luridi lucrosi ambigui affari, che non ne posso più dei fighetti alla moda come Davide Serra, uno che andrebbe preso a ceffoni, altro che starlo ad ascoltare mentre parla di cazzate (ma cazzate pericolose, come si vede nella concomitanza di parole di Serra alla Leomussa e botte agli operai delle Thyssen), non se ne può più, ci è richiesto un esercizio di pazienza troppo gravoso”.

Di Giuseppe Conte

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>