0

Riviste. Il nuovo Diorama Letterario: Tarchi analizza gli “Anni distruttivi”

Pubblicato il 19 ottobre 2014 da
Categorie : Cultura

dioramaE’ disponibile il numero 320 di Diorama Letterario. L’indice del numero:

IL PUNTO

Anni distruttivi (Marco Tarchi)

OSSERVATORIO

Il messaggio pubblicitario? La felicità risiede nella comunicazione…; Marine Le Pen: una vittoria che va al di là della sinistra e della destra; Jihad francese in Siria… Perché no?; In attesa che i Verdi diventino ecologisti…; Islam e cristianesimo: a ciascuno la sua intolleranza; La competitività? E’ l’alibi dei provvedimenti antisociali; Dopo le elezioni europee; Perché opporre l’Europa delle regioni a quella delle nazioni?; Scioperanti e miliardari: chi è privilegiato?; I maltrattamenti agli animali mi scandalizzano più di quelli agli umani; L’Europa potrà farsi solo contro gli Stati Uniti; C’è sempre qualcosa da riformare, perché le cose funzionino meglio; E se il dollaro scomparisse?; Gli Stati Uniti hanno designato Putin come loro nemico. E’ un dato cruciale; Il femminismo vuole ancora dire qualcosa?; Islam e islamismo (Alain de Benoist)

L’INTERVISTA

Destra, centrodestra e dintorni; Dopo la Caporetto del centrodestra; C’è un futuro per la destra?; Politica a Cinque Stelle (interviste a Marco Tarchi)

OPINIONI

Il tuono e la pioggia (Giuseppe Giaccio)

L’esaurimento delle risorse e le modificazioni climatiche (Giuseppe Ladetto)

Cinque miti sulla Russia attuale (Yvan Blot)

Ucraina: un gioco pericoloso (Dominique Jamet)

IDEE

Alain de Benoist: La fine della sovranità (recensione di Giuseppe Giaccio)

Gennaro Malgieri: Conservatori europei del Novecento. Un’antologia (recensione di Giuseppe Del Ninno)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *