0

Cultura. Perché sostenere la Fondazione Echaurren Salaris e l’archivio del Futurismo

Pubblicato il 25 luglio 2014 da mdf
Categorie : Cultura
Fortunato Depero, Depero Futurista, Milano, Edizione italiana Dinamo Azari, 1927. Copertina dell’A (dal sito della Fondazione Echaurren Salaris)

Fortunato Depero, Depero Futurista, Milano, Edizione italiana Dinamo Azari, 1927. Copertina dell’A (dal sito della Fondazione Echaurren Salaris)

La cultura non conformista si sostiene con piccoli atti concreti. Barbadillo.it appoggia in pieno la campagna promossa da Pablo Echaurren per raccogliere risorse a favore della Fondazione Echaurren Salaris, scrigno di testi e opere futuriste, tra le più importanti al mondo.

L’artista ha pubblicato sul web un piccolo appello che noi riproponiamo, nella speranza che incontri il favore dei lettori di una navicella non conforme come il nostro magazine quotidiano, certi che apprezzerebbe questo “schieramento” al fianco di due studiosi liberi il nostro maestro Giano Accame: da lassù, continua a essere una preziosa stella polare.

“Visto che fino ad ora nessuna istituzione (né di destra né di sinistra) ha mai sostenuto in alcun modo la nostra fondazione, visto che comunque noi stiamo preservando un pezzo considerevole del patrimonio nostrale (sotto forma di carte futuriste acquistate, conservate, restaurate) che prima o poi passerà a qualche ente pubblico, visto tutto ciò non possiamo che chiedere l’aiuto degli amici, e degli amici degli amici. Vicini e lontani.

Chiunque voglia sostenere le attività della Fondazione Echaurren Salaris può fare un versamento comunicandolo all’indirizzo info@fondazioneechaurrensalaris.it e ne diventerà socio.

Fondazione Echaurren Salaris

IBAN: IT36S0200805154000401389176″.

@barbadilloit

@waldganger2000

Di mdf

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>