1

Politica. Il movimento Patriae chiede “un patto confederativo” alla Lega

Pubblicato il 22 luglio 2014 da Alberto Arrighi
Categorie : Politica

patriae(Riceviamo una nota di Alberto Arrighi, ex deputato di An e in gioventù leader dell’area della destra sociale. Nel documento il movimento sovranista Patriae presenta le prossime tappe e la richiesta di confederarsi con la Lega di Matteo Salvini)

Il movimento Patriae – Fronte dei popoli europei, alla luce delle deliberazioni del congresso di Padova della Lega Nord, esprime il proprio convinto compiacimento in relazione alla linea politica dettata dal segretario Federale, Matteo Salvini.

La Lega Nord – pur mantenendo la sua originaria connotazione – si apre verso ulteriori orizzonti politici nel segno della tutela e dell’affermazione dei legami comunitari e popolari e della lotta contro i poteri forti eurocratici e le espressioni lobbistiche internazionali oltre i vetusti schemi destra-centro-sinistra.

Una immagine dei dirigenti di Patriae alla conferenza stampa di presentazione del progetto con Matteo Salvini alla Camera

Una immagine dei dirigenti di Patriae alla conferenza stampa di presentazione del progetto con Matteo Salvini alla Camera

Per questi motivi Patriae – che ad oggi sta aggregando intorno a sé soggetti e movimenti politici territoriali che ne condividono la visione politica – con soddisfazione intende proseguire il percorso iniziato qualche mese or sono di stretta collaborazione con la Lega Nord ed il suo segretario federale e -per dare maggior forza e vigore a tale percorso – chiederà ufficialmente un patto confederativo con il movimento leghista nel solco delle linee guida tracciate dallo stesso Matteo Salvini che in questo momento si presenta al popolo italiano come il più credibile e capace leader dell’alternativa ai pericoli capitali del renzismo. (Movimento Patriae)

Di Alberto Arrighi

Una risposta a Politica. Il movimento Patriae chiede “un patto confederativo” alla Lega

  1. Per fare una battuta, quelli non sono i dirigenti di Patriae ma sono quelli di Patriae…
    Tuttavia il loro tentativo non è disprezzabile, ma parte male perchè i nazionalpopolari in Lega sono divisi. Non ha senso, infatti, che ci siano loro da un lato e Puschiavo dall’altro. Inoltre alle elezioni nazionali ed europee il simbolo della Lega deve essere modificato per esprimere anche queste posizioni.
    Diversamente, vedo solo acqua per il mulino di Salvini

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>