6

Destre. La Meloni apre il congresso Fdi: “Mai nel Ppe con la Merkel. Usciamo dall’euro”

Pubblicato il 8 marzo 2014 da Socrates
Categorie : Politica

meloni“Via dal Partito popolare europea”: Giorgia Meloni ha aperto il congresso di Fratelli d’Italia annunciando nell’intervento iniziale dal palco che il partito uscirà dal cartello dei conservatori per aggregare un’area di destre nazionali sensibili al tema della sovranità. Da questo primo approccio appare chiaro il posizionamento di Fdi nel fronte euroscettico: è l’inizio di una competizione diretta con i concorrenti anti-Euro Grillo e 5 Stelle, ma soprattutto con la Lega Nord di Matteo Salvini che ha virato verso temi antimondialisti.

Destra in Europa. “Non rimarremo in un Ppe guidato da Angela Merkel e asservita a tutti i potenti di turno”.

Fuori dall’Euro. “Non accettiamo di essere classificati come un paese maiale, noi siamo galline dalle uova d’oro. In queste condizioni all’Italia non conviene stare ancora nell’euro”.

Renzi marionetta. “È arrivato il momento di andare in Europa ed alzare la voce. Renzi va in pellegrinaggio dai suoi pari europei per farsi mettere il bollino blu sulle riforme. Ma così rischia di essere una marionetta caricata a molla. Non siamo contrari all’idea di Europa ma siamo contrari a questa Europa che rinnega se stessa perché invece di difendere i popoli arricchisce i burocrati e i tecnocrati”.

Marò. “Situazione inaccettabile. È accaduto qualcosa di molto grave anche perché dicevano di non alzare i toni per non urtare la suscettibilità degli indiani”.

La risposta all’attacco di Fini. “Non ho mai voluto rispondere a Fini in questi anni, ma ieri è successo qualcosa e non mi spiego il suo astio per chi cerca di costruire qualcosa che a lui non interessa più. Ma non posso accettare che parli di noi come bambini viziati: casomai, qui ci sono giovani che sono dovuti crescere troppo in fretta dopo che il padre è scappato di casa ed è andato in giro per il mondo a sperperare il patrimonio”.

Di Socrates

6 risposte a Destre. La Meloni apre il congresso Fdi: “Mai nel Ppe con la Merkel. Usciamo dall’euro”

  1. Ci vuole lo psicologo:
    – L’unico simbolo che esiste dal 1946 è quello del Msi, eppure si fa finta che sia esistito il simbolo di an (che era solo un disgraziato slogan) e che esista il simbolo di fdi. Neanche un cieco riuscirebbe a vedere altro simbolo che quello del MSI.
    – Con la Meloni ci sono persone (vedi Alemanno) che hanno dato all’antifascismo più di quanto l’antifascismo era riuscito a prendersi fino al 1995, anno di nascita di AN e consacrazione del berlusconismo.

    Se la Meloni fa timidi tentativi, fdi non serve a niente.
    Solo riconoscendo che i La Russa ed i Fini si sono venduti nel 1994 a Berlusconi, l’unico vero fondatore di AN, si potrà rimuovere questo psicodramma di un MSI che non c’è più, ma che poi è l’unico che mantiene intatto un simbolo, che rappresenta il fascismo italiano dal 1946.
    Attenzione, il Fascismo, non il neofascismo perché i nei sono solo escrescenze.
    In poche parole che i fascisti si riprendano la loro storia, confermando che nessuno si cerca un dittatore (ma neanche Mussolini lo era), ma solo il consenso degli Italiani per una società organica, partecipativa, nemica delle banche del sionismo degli Usa della Gb di Israele e di quei servi dei servi che sono oggi i Tedeschi, i decerebrati tedeschi del dopoguerra, di cui si dovrebbe avere solo ribrezzo.

  2. questi personaggi,si battono solo ed esclusivamnete per non perdere i privilegi della loro politica fallimentare…..prima con il PPe contro il Fn di Le Pen ora il contrario, contro l’euro ma in altri tempi nessuna critica,mi auguro che Marine le PEn venga avvisata della infima credibilita’ di alemmanno e meloni,e che eviti qsiasi contaminazione con costoro. Del resto cosa si puo’pretendere da un padre come Fini…..figli di…..come questi!!

  3. Il fatto che i fratellini si definiscano figli di fini non depone favorevolmente.
    I miei Padri sono ben altri!!!!

  4. FUORI DALL’EURO E MAI CON LA MERKEL
    e con il tuo padrone il NANO COME FAI?
    E LARUSSA SENZA I CALTAGIRONE COME FA?

  5. E l’alternativa quiale sarebbe? I micromovienti tipo casapound e forza nuova? Oppure la Lega Nord che ha un discorso simile ma confinato alla padania? Purtroppo la politica si fa con il materiale umano che si ha a dispozisione, e questi si sono fatti avanti con un progetto piccolo ma quantomeno coerente con la linea della destra sociale. Per il momento è un partito ancora aperto, vedasi le primarie, quindi è uno strumento per portare avanti poche ma serie idee

  6. micromovimenti?sicuramente anche se mi sembra che le percentuali di voto di fdi stando ai sondaggi,lo classificano su percentuali ridicole…(2-3%).la critica che come vedi su barbadillo e’ pressocche unanime nei confronti di quel partito come della “destra”in generale e sopratutto verso i dirigenti attuali,non si basa solo su considerazioni personalisiche,ma e’ rivolta verso quel modo di non fare politica,che non fosse rivolto al propio interesse personale.Bisognerebbe conoscere la storia di questi personaggi per capire poi il loro percorso politico….sono la generazione successiva al loro padre che ‘e’ scappato,(ma dai che novita’),il quale a sua volta si e’ ritrovato ,non solo lui ovviamnete,ad occupare ruoli istituzionali impensabili negli anni 70-80, e’purtroppo sai di chi e’la colpa visto il disastro che hanno combinato? di non piu’ di un centinaio credimi di ragazzi che hanno parato il culo a questi signori pagando poi con anni di carcere, e con la morte…..il risultatodi questi sacrifici? la casa di montecarlo per il cognato.ricordi per caso in quel periodo in cui venne fuori la storia una qualche parola di distinguo di critica….niente perche quel padre che ore ripudiano era essenziale ai loro scopi gli serviva ancora….ricordo le celebrazioni del 7 gennaio ad acca larentia, corone di mattina solo perche era nel programma,mai visti ancora prima di diventare ministri o cariche istituzionali partecipare alla cerimonia del pomeriggio…..troppo pericoloso mischiarsi con quei ragazzotti di borgata(come ebbe da scrivere una volta la sig.ina meloni) per la loro carriera ,sai poi le crtiche dei loro amici di sinistra. mi fermo,ma ci sarebbe ancora tanto da dire caro destres……!!!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>