0

RadioUno. Domenica con l’Argonauta tra “Il Corriere dei Ragazzi” e il romanzo di Buttafuoco

Pubblicato il 1 marzo 2014 da
Categorie : Cultura

corrierino_1928_15La puntata di domenica dell’Argonauta si apre all’insegna dell’amore: la nostalgia di un passato perduto, dove anche le nostre giovani letture sono parte integrante di noi. Passiamo ad altro dilemma: “l’inferno”, a tutto tondo.

Ecco il sommario della puntata n.463

1 – Libri e storia di Massimo Giraldi: Ritornando indietro con la memoria, si traccia un pezzo della storia di una Sicilia, che ormai in parte non c’è più. Il protagonista principale di questo libro “Il dolore pazzo dell’amore” è, come si evince dal titolo, l’amore. Il giornalista Pietrangelo Buttafuoco, ha voluto offrire passaggi del passato, con spunti delle tradizioni della sua terra.

2 – Libri e fumetti di Nico Forletta: Nel 1908 nasceva il più amato settimanale per ragazzi “Il Corrierino”. Negli anni è diventato il Corriere dei Ragazzi. E’ un’antologia che ha percorso cinque generazioni di bambini e famiglie, segnandone il loro tempo libero. Fabio Gadducci e Matteo Stefanelli sono i curatori della nuova raccolta “Il secolo del Corriere dei Piccoli. Un’antologia del più amato settimanale illustrato”.

3 – Riflessioni e scienza di Alfonso Piscitelli: Tutto potrebbe essere paragonato ad un “inferno”, quando si parla di evidenziare, brutte situazioni, che in ogni giorno della nostra vita si presentano.

Dovremmo imparare ad essere in pace con noi stessi, cercando la serenità dentro di noi., anche quando c’è un destino avverso.

4 – Libri ed economia di Massimo Giaquinto: Continuando a parlare d’inferno, si potrebbe dire, che un vero inferno è quello della finanza. Cosa ruota intorno al mondo dell’economia? Chi guida i mercati finanziari? Un esperto del settore, Luca Ciarrocca con “I padroni del mondo. Come la cupola della finanza mondiale decide il destino dei governi e delle popolazioni” ne segue un po’ le fila.

@barbadilloit

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>