0

Sondaggi. Renzi vince il congresso Pd con il voto di due elettori democratici su dieci

Pubblicato il 8 novembre 2013 da Socrates
Categorie : Corsivi Cronache Politica
pd

Dal sito de L’Espresso

L’esito è ormai scontato. Matteo Renzi sarà il nuovo segretario del Pd. Ma il dato della conta interna si presterà a riflessioni e analisi che faranno riflettere. Anche sullo strumento delle primarie, troppo spesso santificate acriticamente come grimaldello per far saltare partiti-dinosauro.

Secondo il sondaggio dall’Istituto Demopolis per l’Espresso, Renzi risulta oggi nettamente in testa, quale candidato alla segreteria, nelle preferenze degli elettori del Partito Democratico. Il sindaco di Firenze, con il 66%, supera Gianni Cuperlo, attestato al 21%, e Pippo Civati, posizionato al 10%; si ferma al 3% Gianni Pittella. Fin qui nessuna sorpresa.

chi vota

Colpisce, invece, la risposta degli elettori del Pd sulla partecipazione alla consultazione interna. “Prescindendo dalle preferenze degli elettori o dalle scelte degli iscritti al PD, la forza effettiva dei candidati – spiega su Espresso.it il direttore di Demopolis Pietro Vento – si misurerà comunque nella sfida delle Primarie aperte dell’8 dicembre, su cui pesa significativamente l’incognita della partecipazione. Appena il 16% degli elettori del PD prevede di votare per la scelta del nuovo Segretario. L’11% afferma di non avere ancora deciso; il 73% degli elettori del PD – conclude Vento – esclude invece di recarsi ai gazebo l’8 dicembre”.

Complice il vento di antipolitica o il nuovismo di Renzi oscurato dai tanti volti della nomenclatura democrat saliti sul suo carro (da Dario Franceschini al sindaco Michele Emiliano, passando per Nicola Latorre), il popolo delle primarie del Pd si potrebbe rivelare davvero di esigue dimensioni, rendendo impossibile distinguere tra la mobilitazione dei signori delle tessere e la libera partecipazione degli iscritti.

La rigenerazione dei partiti italiani non avviene, dunque, con la bacchetta magica delle primarie, ma con la ridefinizione dei contenuti, dei programmi, della selezione della classe dirigente, della mediazione tra le istanze dei privati e l’interesse nazionale.

@barbadilloit

Di Socrates

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>