0

Tuffi. Sabato nelle Azzorre torna il Red Bull Cliff Diving

Pubblicato il 17 Giugno 2019 da Redazione
  • Sabato 22 giugno l’elite del cliff diving si sfiderà tuffandosi dalle scogliere vulcaniche delle Azzorre per la quarta imperdibile tappa della Red Bull Cliff Diving World Series. In gara anche l'italiano Alessandro De Rose

    Sabato 22 giugno l’elite del cliff diving si sfiderà tuffandosi dalle scogliere vulcaniche delle Azzorre per la quarta imperdibile tappa della Red Bull Cliff Diving World Series. In gara anche l'italiano Alessandro De Rose

  • Per assaporare tutti i momenti dello spettacolo di tuffi fra terra e cielo è possibile seguire l’evento in DIRETTA streaming sabato 22 giugno a partire dalle 15:30 su www.redbullcliffidiving.com, su Red Bull TV, Facebook e Youtube.

 In campo maschile Gary Hunt cercherà di coronare una nuova emozionante vittoria, dimostrando di riuscire a imporsi nella gara portoghese dopo due anni di mancato successo in questa terra meravigliosa.

Con l’improvvisa uscita di scena del rumeno Constantin Popovici, ritiratosi prima della tappa di Polignano a Mare a causa di un inforturnio, sarà compito del messicano Jonathan Paredes e degli americani Andy Jones e Steven LoBue cercare di frenare il Brilliant Brit. Particolare attenzione sarà riservata alla performance di LoBue che è riuscito a primeggiare a Sao Miguel già in due occasioni, nel 2014 e nel più recente 2018, dando prova di controllare egregiamente la difficoltà del tuffo da roccia.

    Per assaporare tutti i momenti dello spettacolo di tuffi fra terra e cielo è possibile seguire l’evento in DIRETTA streaming sabato 22 giugno a partire dalle 15:30 su www.redbullcliffidiving.com, su Red Bull TV, Facebook e Youtube. In campo maschile Gary Hunt cercherà di coronare una nuova emozionante vittoria, dimostrando di riuscire a imporsi nella gara portoghese dopo due anni di mancato successo in questa terra meravigliosa. Con l’improvvisa uscita di scena del rumeno Constantin Popovici, ritiratosi prima della tappa di Polignano a Mare a causa di un inforturnio, sarà compito del messicano Jonathan Paredes e degli americani Andy Jones e Steven LoBue cercare di frenare il Brilliant Brit. Particolare attenzione sarà riservata alla performance di LoBue che è riuscito a primeggiare a Sao Miguel già in due occasioni, nel 2014 e nel più recente 2018, dando prova di controllare egregiamente la difficoltà del tuffo da roccia.