0

Il caso. Gli sportivi e la politica: da Rivera al neo parlamentare nipponico Antonio Inoki

Pubblicato il 23 luglio 2013 da Federico Callegaro
Categorie : Politica

wa11_tigermask_inokiL’elenco degli atleti prestati alla politica è molto lungo. Si va dal Gianni Rivera del calcio italiano al Mister Olimpya, per due volte governatore della California, Arnold Schwarzenegger. Non stupisce quindi che anche il paese del sol levante abbia deciso di farsi rappresentare da uno sportivo locale come il wrestler Antonio Inoki. L’atleta, con 35 anni di carriera da lottatore alle spalle, gode di una fama internazionale dovuta alla sua comparsa sia sul manga che sull’anime dell’Uomo Tigre. Oltre a ciò, Inoki, deve la sua fama a gesta sportive che lo hanno visto combattere anche al fianco di una leggenda americana come Hulk Hogan.

Inoki Kanji, questo il suo vero nome prima di adottare quello di Antonio in onore del wrestler Antonio Rocca, entrerà a far parte del Senato giapponese tra le fila del Restoration Party. Ma per lo sportivo non si tratterà della prima avventura politica, infatti, nel 1989 era già entrato a far parte della Camera dei Consiglieri grazie al “partito dello sport e della pace”. Durante il suo mandato partecipò attivamente alle trattative per il rilascio di alcuni prigionieri giapponesi trattenuti in Iraq, in quella occasione incontrò personalmente Saddam Hussein da cui ricevette in regalo, in qualità di ospite, due sciabole dorate e altrettanto noto rimane il suo impegno per la pacificazione dei rapporti tra i paesi asiatici e la Corea del Nord. A questo scopo, nel 1995, organizzo un importante evento di wrestling a Pyongyang.

Le sue prime parole da Senatore,  rivolte alla folla che festeggiava l’elezione del proprio beniamino, sono state: “Sono felice, mi occuperò di energia e agricoltura, temi che conosco”.

Di Federico Callegaro

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>