30

Politica. Salvini carica il popolo leghista a Pontida e cita la Thatcher e Enzo Ferrari

Pubblicato il 15 Settembre 2019 da Red/com
Categorie : Politica
Matteo Salvini

Matteo Salvini

Simboli per una lotta contro i poltronisti del governo governo Conte Bis. Da Maggie Thatcher a Giovanni Paolo II, passando per Oriana Fallaci (scomparsa esattamente 13 anni fa, il 15 settembre del 2006), al giudice ragazzino Rosario Livatino, finendo a Enzo Ferrari. Con un ricordo anche di Leopardi: nel discorso a Pontida, Matteo Salvini della Lega indica il suo Pantheon e lo condivide con i migliaia di leghisti sul prato. La lady di ferro è la dimostrazione che “non può esserci libertà, senza la libertà economica”, la Fallaci, “i cui libri meriterebbero di essere obbligatori a scuola” è invece l’opposto di Carola Rackete, “una viziatella comunista”. Ecco Rosario Livatino, giudice consapevole del fatto che: o si fa il magistrato o si fa il politico. Definito “martire della mafia”. Nel capitolo santi torna invece Giovanni Paolo II, che pensava a una Europa cristiana. Infine Enzo Ferrari, il patron della Ferrari, che seppe dire no alla proposta di senatore a vita, “perché non era un parassita”.

@barbadilloit

Di Red/com

30 risposte a Politica. Salvini carica il popolo leghista a Pontida e cita la Thatcher e Enzo Ferrari

  1. S’e’dimenticato di citare Tina Pica e il grande TOTÒ…L

  2. Gli sproloquî di Salvini, non i primi e certo neppure gli ultimi, ci dicono chiaramente una cosa sola: la destra non ha un leader e neppure degli esponenti politici con cultura, prestigio e carisma. Ma come si fa, ad esempio, a fare l’elogio sperticato della Fallaci?

  3. Come si fa, piuttosto, a strumentalizzare una bambina per chiudere il comizio ?

  4. Come si fa e come si fa ma vi sapete solo lamentare? È stata la più grande Pontida mai vista, una marea umana incredibile con un popolo unito da simboli come il sole delle Alpi ,l’albero della vita in ricordo dei militanti che non ci sono più, e anche ebbene si Maria immacolata (e lo dico da non cattolico)… le cose più belle? L’accoglienza a Gad Lerner e giornalai vari di regime che ora stanno già piagnucolando dappertutto… un popolo unito e compatto alla faccia di chi parla di spaccature e cavolate varie, poi Salvini dice quello che deve dire, stare a fare le pulci alle sue citazioni è puerile perché è chiaro che sono studiate in un certo modo, anche a me le citazioni della Fallaci fanno storcere moltissimo il naso ma cosa ci si aspetta che citi Pound? La logica è quella del colpire certi bersagli con argomenti non troppo strumentalizzabili dalla propaganda, poi basta sentire invece come la pensano in privato la gran parte dei dirigenti e militanti per capire le cose… Intanto si trovi un altra manifestazione di partito con un livello di partecipazione tale, e non parlo solo a livello numerico… Salvini non rappresenta la destra dite? Meglio così magari… Il bello è che l’antisalvinismo sta diventando un abito buono per tutte le stagioni, a destra come a sinistra, mi ricorda tanto la retorica antifascista. ..

  5. La sinistra che sempre ha strumentalizzato i bambini, oggi s’indigna per la Gretina sul palco. Anche se non si dovrebbero strumentalizzare mai, è ovvio, che faccia da c… che hanno i sinistri!

  6. Comunque sempre meno peggio di quando i rossi violentavano ed uccidevano sedicenni ausiliarie nel ’45… In contemporanea ai 2 milioni di tedesche violentate (e talora uccise) dalle lerce soldataglie di baffone Stalin…

  7. P.s. Solidarietà a Vito Comencini che adesso dovrà subire 10 anni si processi per una frase, un opinione…

  8. Salvini è il nulla, dopo il Berlusca la politica è ridotta a marketing .Fino a qualche anno fa a Pontida si volea buttare il tricolore nel cesso ; oggi gli stessi babbei sono diventati nazionalisti, tra qualche anno saranno trotzkysti o anarcoliberisti a seconda del coglione che conciona dal palco. La flat tax al 15% vi rendete conto che razza di demente ? Per non parlare della povera bambina sul paco, qualcuno si immagina Togliatti, La Malfa o Fanfani fare certe sceneggiate?

  9. Tempo perso Sig.Gallaro : qui la strumentalizzazione di una bambina viene soppesata come “meno peggio” rispetto a tragedie di guerra.

  10. Walter lei è sempre quel sinistrato infiltrato dell’altra volta vero? Ormai troll grullopiddini ovunque… Gallaró spesso dici cose giuste e che condivido, però purtroppo tendi a chiuderti in un purismo sterile che non porterà mai a nulla soprattutto nel 2019, se non comprendi che li c’era un popolo di 70 mila persone che celebravano forse l’ultima aggregazione politica comunitaria e trasversale di questo paese, se si continua ad ignorare un consenso verso delle idee che al di là di chi le rappresenta c’è e si fa sempre più grande, beh se non si tiene conto di questo e di tante altre cose allora vuol dire che o si è fuori dalla storia o si è chiusi nella più classica torre d’avorio… Con tutto il rispetto e la stima.

  11. Io ricordo che a Pontida si é sempre gridato “Padania Libera!” o fatto invettive contro i “terroni”, e tra l’altro non mi pare di aver visto sventolare bandiere tricolori. Ho sempre pensato che il progetto salviniano di espansione della Lega più sotto del Po, sia un’operazione di opportunità politica fatta per trovare un nuovo bacino elettorale, e direi che é ampiamente riuscita visto il successo alle ultime Europee. Io non credo che i leghisti doc, coloro che tali sono fin dai tempi di Bossi, abbiano cambiato idea, ma che si stiano solo camuffando sotto le mentite spoglie di “patrioti”. Pur essendo per uno Stato unitario centralista, e dunque ostile al progetto federalista da sempre sostenuto dalla Lega, l’ho votata sia alle Politiche che alle Europee, per il semplice fatto che Salvini scimmiottando la Le Pen sul tema del sovranismo, é l’unico in grado di distruggere le sinistre anti-italiane. E a proposito di sovranismo, non può passare inosservata la nascita avvenuta ieri di un nuovo movimento politico, Vox Italia, che si definisce di “destra in politica e di sinistra in economia”, il cui ideologo é il filosofo Fusaro, e che secondo me merita attenzione. E proprio per quel che riguarda l’economia, ritengo che se si é davvero sovranisti, la Thatcher é meglio non nominarla, visto che parliamo di un personaggio simbolo del neoliberismo, i cui principi sono contrari a quelli del sovranismo.

  12. Non esiste destra in politica e sinistra in economia. L’economia liberista non può scendere a patti con la pianificazione staliniana.

  13. Werner il leghismo Doc di cui parli è in realtà poco più di un invenzione supportata da piccole realtà territoriali che venivano dalle
    Lighe autonomiste venete e lombarde in cui le prime quasi da subito furono egemonizzate dalle seconde , in realtà già agli inizi la Lega non fu mai per una scissione che infatti solo a parole chiedeva ma che serviva da grimaldello politico, e i cosiddetti leghisti Doc venivano in buona parte da elaborazioni fatte dalla nuova destra o altre realtà comunque vicine, basta vedere un professionista come Borghezio capace di gridare Padania libera e oggi poi di essere presente al funerale di Delle Chiaie per omaggiare le idee nazional-rivoluzionarie… Bossi dal canto suo non ha mai avuto un idea politica, prendeva quello che gli serviva al momento ma è proprio lui che ha traghettato la Lega verso le posizioni odierne che non sono nazionaliste ma semplicemente nazionali,certo anche per convenienza ma anche per una chiara evoluzione storica e disegno politico che non è di certo quello legato alle sparate indipendentiste… Poi bisogna distinguere indipendentisti da autonomisti e ancora da federalisti,il federalismo è un idea nobile che può essere perfettamente complementare a quella di uno stato unitario o addirittura un continente, io preferisco ancor di più la confederazione ma siamo li, del resto gli stati nazionali risalgono a pochi anni fa nella storia politica europea e quindi non vedo perché invece non si possa prendere ad esempio realtà politiche precedenti agli stati nazionali, e in fondo l’idea di piccole patrie magari integrate in una prospettiva più ampia e diciamo continentale non vedo come non possa essere interessante… sI legga il documento programmatico di 100 patrie, oppure gli stessi scritti politici di Miglio che anni fa già profetizzò molte delle derive di oggi, compresa la gabbia europea e l’immigrazione, secondo me si tende a semplificare troppo e accettare una narrativa che viene chiaramente dal nemico…

  14. P.s. Trovo anch’io le idee di Vox interessanti anche se trite e ritrite ma il fatto è che Vox sarà l’ennesimo progetto a durata limitata, senza strutture , senza uno straccio di organizzazione seria ,ma solo buono da bacino metapolitico di elaborazione culturale… non sarà mai un vero progetto politico e anche se lo fosse non lo voterebbe nessuno tranne noi che magari conosciamo ciò che propone, a sto punto vanno bene pure i comunisti di Rizzo per dire visto che dicono le stesse cose ma già da anni, ecco un alleanza Cpi Pci sarebbe un cortocircuito ancora più simpatico se non fosse che entrambi questi movimenti sono troppo caratterizzati a livello simbolico ideologico … ovviamente scherzo però Vox alla fine non credo servirà a nulla purtroppo almeno a livello di vera lotta politica…

  15. Di trasversale non esiste nulla in politica, solo qualche patto magna-magna o di sopravvivenza nel breve periodo…

  16. Ah, i sinistri parlano di strumentalizzazione di una bambina, loro che mandavano anche gli alunni degli asili infantili a sfilare in corteo contro Berlusconi..

  17. Esatto Felice si indignano per una bambina salita sul palco quando loro hanno per anni speculato con le foto dei bambini immigrati per esempio… poi quella bambina è salita sul palco solo alla fine del comizio come testimone e vittima di un sistema criminale e mafioso, quante volte abbiamo visto figli di vittime di mafia su altri palchi? Però li non si parla di strumentalizzazioni ma di sensibilizzazioni… che bella la narrativa di sistema, come cambia il senso delle parole… allora mi chiedo come mai non ho sentito la stessa indignazione quando gli scorsi giorni un giornalista Rai e quindi pagato da tutti noi ha augurato il.suicidio a Salvini e la rieducazione della figlia di sei anni? Se vogliamo criticare allora raccontiamo le cose per intero e a 360 gradi perché altrimenti è facile estrapolare dei frame che ci fanno comodo, e comunque è imbarazzante notare come alla prima difficoltà tutti a sparare a zero(fuoco amico compreso) come se non si aspettasse altro, del resto è lo sport italiano preferito questo, siamo il paese dei Badoglio, del venticinqueluglismo e di Piazzale Loreto, rispetto e riconosco la coerenza ovviamente di chi come i commentatori precedenti ha sempre espresso fin dall’inizio certe posizioni ma mi pare che in questo momento sia un tantino controproducente attaccare l’unica opposizione forte alle sinistre radicata nel paese, pur con tutti i limiti e le mancanze.

  18. Io penso che dato il livello attuale della politica italiana sia inutile seguirla e perdere tempo: oramai i vari Di Maio, Renzi, Salvini, Meloni , Di Battista sono imbonitori da paese che dicono un giorno l’esatto contrario del giorno prima.Siamo immersi in un blob continuo di personaggi che rilasciano dichiarazioni roboanti totalmente staccate dalla realtà.Salvini che propone la flat tax al 15% andrebbe sommerso di pernacchie perchè è una proposta totalmente fuori dal mondo a meno che non si voglia far fallire il paese in due anni.Fa il pari con la Meloni che si scaglia contor la guerra in Libia voluta da La Russa e dal governo di cui lei faceva parte.

  19. Molto carino il sig.Stefano che mi apostrofa come sinistrato e grullopiddino : nel MSI dal 1974 mi tocca leggere pure questo.

  20. Mi scusi Walter qualche tempo fa capitò che un suo omonimo facesse provocazioni e quindi pensavo che fosse la stessa persona… Rimango comunque perplesso per la sua indignazione per i motivi spiegati nel commento precedente… Cordiali saluti.

  21. Per giudicare una politica dovrebbero contare solo ed esclusivamente i risultati ottenuti. Le buone intenzioni, che di riducono solo a slogans , non interessano più alla stragrande maggioranza della gente che sono molti di più dei più o meno 70000 ” imbarcati” sui pullman. Lo scollamento tra popolo e politica è sempre più profondo.Non si riesce neanche a portare a casa la ” rivoluzione ” dell’ abolizione del canone Rai….

  22. Di nulla Sig.Stefano , conferma la bontà della mia scelta di essermi allontanato da un ambiente che, ormai, non è più quello che ho conosciuto : si tenga stretti Berlusconi, Salvini ,la Santanche , Gasparri , Guidobono (che vede vietcong anche sotto il letto) e via elencando.

  23. La sinistra usa i bambini a fini di propaganda da sempre, ricordate la foto del cadavere di Aylan Kurdy, sbattuto continuamente in faccia per giustificare politiche pro migrazione di massa, assolutamente folli ?
    Le telecamere delle TV, che indugiano continuamente verso i pochi bambini presenti in mezzo a tanti “profughi “ventenni iperpalestrati?
    Un’altra e ben più famosa Greta, con problemi di autismo, sfruttata senza ritegno , per motivi politici innominabili e per far recuperare voti alle sinistre pronte a riciclarsi in salsa verde, visto che la loro svolta neoliberista (peraltro non rinnegata) le stava portando all ‘estinzione(ma volesse il cielo….).
    Chi poi sulla questione Bibbiano, mantiene atteggiamenti così ambigui, come la sinistra odierna, a mio parere, non dovrebbe essere abilitata a parlare d’infanzia.
    Quanto a Salvini e la Lega, il discorso, per quanto mi riguarda ,sarà sempre lo stesso ; chiunque porti amministratori non ossessionati dal politicamente corretto o dall ‘ ideologia gender, oppure riduca gli sbarchi di migranti dai quasi 200.000 degli anni del centrosinistra ( esclusa la breve parentesi” foglia di fico” di Minniti)ai 5000 dell’ultimo periodo, ebbene potrebbe avere anche le corna, la coda e il pizzetto alla Mefistofele, ma di sicuro continuerà ad avere sempre il mio voto.

  24. Ah, naturalmente anch’io mi associo nell’esprimere solidarietà a Vito Comencini, che rischia molto per una legge anacronistica come il vilipendio al capo dello stato, come se il presidente della Repubblica fosse una divinità scesa in terra e non un esponente, spesso per nulla neutrale, di una determinata fazione politica.

  25. @Guidobono
    Esiste però la sinistra politica e la destra economica, rappresentata da PD e Radicali, che è quella che fa veramente danni.

  26. Valter un conto è l’ambiente post-missino dei Gasparri e La Russa etc e il PdL di Berlusca compreso su cui le do pienamente ragione e da cui sono lontano anni luce e peraltro non li ho mai votati in vita mia(cono tornato a votare dopo tantissimi anni l’anno scorso), secondo me però si fa un errore a mettere in questo calderone anche la Lega di adesso che è un altra cosa, magari anche peggiore per qualcuno ma diversa sia nella base che nei rappresentanti ma soprattutto nei contenuti, basti pensare che nessun partito del vecchio cdx avrebbe mai nemmeno preso in considerazione un alleanza con un partito come i 5stalle, e che alla fine se quel vecchio cdx da cui lei ed anche io prendiamo le distanze è stato distrutto è proprio grazie all’azione politica di Salvini, questo perlomeno dobbiamo riconoscerlo, quei personaggi che lei nomina sono in un altro partito se non sbaglio…

  27. PD e radicali non rappresentano alcuna destra economica, cooperative a parte, solo ne sono foraggiati. Servi che raccolgono gli avanzi che cadono dalla tavola imbandita…

  28. Di Fusaro meglio diffidare e tenerlo ben lontano.

  29. Fusaro è un ottimo pensatore e un bravo e intelligente ragazzo, ma non è un politico e non ha la stoffa innovatrice del suo maestro Preve… Nel frattempo oggi Aleksandr Dugin fa un bella e lunga intervista a Byoblu( https://www.youtube.com/watch?v=zmtrxNgi2Vc ) spiegando come l’operazione del russiagate sia stato un complotto globalista contro Salvini, parlando della sua amicizia personale e intellettuale sia col leader leghista che con Savoini e di come i giornali italiani abbiano indicato proprio Dugin come “ispiratore” dell’incontro contestato per avallare l’operazione di fango mediatico… Parlando sempre a proposito del “capitano” dice che è stato sempre interessato alla 4° teoria politica e che solo lui se si sgancerà dal cdx potrà realizzare un “populismo integrale” visto che ormai sia il populismo di sinistra che di destra sono morti e devono essere superati, in caso contrario sarà la fine del progetto leghista… insomma mentre noi italiani ci dilettiamo nel solito frazionismo bordighista qualcuno le idee ce le ha chiare e indica la strada come sempre, certo è che se la Lega non scaricherà definitivamente il vecchio cdx andrà a morire come giustamente deve essere… Ieri mi è piaciuta molto la conclusione calorosa dell’intervento a Pontida del giovane capo-gruppo alla camera della Lega, il piemontese Riccardo Molinari: ” avremo sempre e comunque fissa in testa la stella polare della libertà, della giustizia sociale, dei diritti dei più deboli, dell’interesse del popolo contro l’interesse del capitale”… Ecco giustizia sociale e difesa dei confini e dei valori tradizionali, idee di sinistra e valori di destra contro l’unica ideologia moderna realmente totalitaria, lascio immaginare quale.

  30. Molinari è stato condannato per peculato, Savoini è un individuo che come tutto lo stato maggiore della Lega non ha mai lavorato un giorno in vita sua, Bossi e Salvini docet.I grandi partiti sono oramai diventati soltanto uno stipendificio per nullafacenti. Tra la’ltro sarebbe interessante che qualcuno spiegassei rapporti che intercorrono tra il capitano Salvinie simpatici individui quali Verdini e Bisignani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *