0

Olimpiadi 2026. De Carlo (Fdi): “I prodotti legati all’evento siano prodotti in Italia. Non in Cina”

Pubblicato il 25 Giugno 2019 da Red
Categorie : Cronache

Olimpiadi 2026

“La scelta di Milano-Cortina per le Olimpiadi del 2026 è un grandissimo risultato, frutto del lavoro e del sostegno di tutti, dal mondo economico a quello alberghiero e sportivo, fino a quello politico. Ora però questo evento deve diventare un volano per l’economia del nostro territorio, e non ridursi a una semplice mangiatoia per le solite lobby del cemento”. Lo dichiara Luca de Carlo, deputato di Fratelli d’Italia e sindaco di Calalzo di Cadore.

Luca De Carlo Fdi

Luca De Carlo Fdi

“Per sostenere la nostra economia – aggiunge De Carlo – dobbiamo fare delle Olimpiadi 2026 un vero evento a marchio tutto italiano. Non solo le opere, ma anche tutti i prodotti commercializzabili, dalle magliette ai cappellini ai vari ricordini, devono essere prodotti in Italia. No all’invasione delle “cinesate”, sì a prodotti di qualità realizzati dai nostri artigiani e dai nostri produttori: è così che si sostiene la piccola e media impresa, il tessuto dell’economia italiana ben rappresentato dalle regioni che ospiteranno i giochi, Veneto e Lombardia. Fratelli d’Italia ha sempre sostenuto le Olimpiadi di Cortina, a patto di avere una manifestazione eco-sostenibile. Non vogliamo sprechi, scempi o abusi tra le nostre montagne, le più belle del mondo”.

“Questa – conclude il deputato di Fratelli d’Italia – è una grande occasione di crescita economica anche per la provincia di Belluno. I giochi invernali tornano nella Regina delle Dolomiti esattamente 70 anni dopo, e l’annuncio arriva alla vigilia dei festeggiamenti per il decennale della proclamazione delle Dolomiti a patrimonio dell’umanità Unesco: le premesse per un evento storico ci sono tutte, ora sta a chi di dovere rispettarle”.

@barbadilloit

Di Red

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *