3

Europee. Il Movimento per la sovranità va con Fratelli d’Italia: ha in lista tre candidati

Pubblicato il 14 Maggio 2019 da Francesco Cuccovillo
Categorie : Politica
Il Movimento nazionale per sovranità e Fratelli d'Italia

Il Movimento nazionale per sovranità e Fratelli d’Italia

La destra inizia a riunirsi sotto le insegne di Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni: l’ultima adesione arriva dal mondo politico vicino a Gianni Alemanno e Roberto Menia. Con un documento ufficiale “il Movimento Nazionale per la Sovranità risponde positivamente all’appello lanciato da Giorgia Meloni per costruire all’interno delle liste aperte di Fratelli d’Italia una nuova unità della Destra politica e sociale italiana. Dopo tanti anni di divisioni e di diaspora, è bello e necessario che tutta la Destra diffusa – “riunendo le fiamme tricolori” – cominci a ritrovarsi nella stessa casa comune”.

“Tutto questo- è scritto nella nota del movimento – è un contributo fondamentale in vista della prossima legislatura europea che non potrà non essere quella di un profondo cambiamento del progetto dell’UE. Perché questo cambiamento sia nel segno di un’Europa dei Popoli e delle Nazioni, le forze sovraniste e conservatrici saranno determinanti per costruire una maggioranza politica alternativa a quella formata dall’alleanza tra PPE e PSE”.

Tre candidati alle Europee con Fdi

Sono Michele Facci (Coordinatore MNS in Emilia Romagna) nella Circoscrizione Nord-orientale;  Antonio Tisci (Responsabile MNS per l’Italia meridionale) nella Circoscrizione Meridionale; Francesco Rizzo (Coordinatore MNS della Sicilia orientale) nella Circoscrizione Isole.

Post Europee

Il Movimento Nazionale per la Sovranità, riunirà sabato 29 giugno  l’Assemblea nazionale per valutare i risultati delle elezioni del Parlamento europeo e degli Enti Locali e il percorso che porterà alla nascita del nuovo soggetto politico sovranista.

@barbadilloit

Di Francesco Cuccovillo

3 risposte a Europee. Il Movimento per la sovranità va con Fratelli d’Italia: ha in lista tre candidati

  1. Tante sigle quasi uguali tanto per confondere l’elettore. Ma un po’ d’intelligenza politica a destra non fa mai capolino?

  2. Credo sia la solita bufala per discreditare FDI,visto che sta’andando benissimo. Non e’assolutamente possibile che Giorgia voglia accorparsi questi gravami vanificando il gran lavoro fin qui fatto’.Dovrebbero avere la decenza di uscire definitivamente dalla politica e trovarsi un LAVORO…

    PS.MI riferisco ad Alemanno e Menia..

  3. Per una volta…concordo con Fernando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *