2

Addio a Gigi Rizzi icona di una italianità gaudente e seduttore di Brigitte Bardot

Pubblicato il 24 giugno 2013 da Eric Cantona
Categorie : Cronache

Gigi rizzi“Avevo 24 anni e Brigitte Bardot. Cosa potevo volere di più dalla vita?”:  un certo senso dell’italianità è legato alla vita di Gigi Rizzi. Italianità come bellezza, classe, fascino unite a una visione gaudente e ludica dell’esistenza.

È morto oggi a Lago, frazione di Sori (Genova) Gigi Rizzi, il playboy che conquistò Brigitte Bardot. Rizzi, che viveva ormai da anni nel paesino ligure con la moglie argentina, è stato simbolo della Dolcevita.

Prsonaggio cult della Costa Azzurra, da Cannes a Saint Tropez, ha avuto una vera e propria carriera nel jet set che frequentava nella Saint Tropez degli anni d’oro. E’ stato creatore di discoteca  come Number One a Milano e a Roma (quest’ultima chiusa nel 1972 dopo che venne trovata cocaina), Rizzi è stato anche attore con Tizzani e Caiano e scrittore oltre che protagonista, in anni più recenti, di alcuni reality show.

Alla fine degli anni ’70 Rizzi si ritirò in Argentina dove aveva acquistato un’azienda agricola. Da qui fece ritorno in Liguria. Da tempo viveva nel piccolo paese sulle prime colline liguri dove è morto, dopo una breve malattia.

Di Eric Cantona

2 risposte a Addio a Gigi Rizzi icona di una italianità gaudente e seduttore di Brigitte Bardot

  1. non ci volevo credere, invece, eccomi qua che sto leggendo che il mio attore, personaggio, creatore di uno stile di moda e di vita non c’è più, ok, un angelo non muore mai .ciao Gigi , bacionissimi Cinzia.

  2. Redazione

    ciao cinzia, era una icona a cui noi di barbadillo.it eravamo affezionati. grazie e continua a seguirci

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>