7

La polemica. La figlia di Almirante: “Fdi non tolga la Fiamma dal simbolo”

Pubblicato il 12 Gennaio 2019 da Red
Categorie : Politica
Giorgio Almirante

Giorgio Almirante

Giuliana De’ Medici, figlia di Giorgio e Assunta Almirante, si professa fortemente contraria all’ipotesi di un addio allo storico simbolo del Movimento Sociale, ereditato poi da Fratelli d’Italia, partito guidato da Giorgia Meloni. “Abbandonare la fiamma – dice all’Adnkronos la figlia di Almirante – significherebbe perdere una marea di voti, sarebbe un errore madornale. Se lo fanno, non arrivano nemmeno al 4%”. “La base – prosegue De’ Medici, segretario della Fondazione Almirante – auspica e chiede un partito unico della destra: la gente è affezionata alla fiamma e si riconosce in quel simbolo, per il quale sono morti tanti ragazzi. Rimuoverlo non mi sembra un cosa corretta”. E se esponenti del partito come Ignazio La Russa considerano ‘intoccabile’ la fiamma tricolore, in Fdi c’è chi non esclude di ‘spegnerla’. “Credo che la loro sia una mossa molto diplomatica – rimarca De’ Medici -. Cercano di dare un colpo alla botte e una al cerchio dicendo ‘nì'”.

La replica di Fdi

“Il problema per adesso non si pone, in futuro chissà… Ma è giusto ricordare che il problema non sono i simboli, ma la linea politica, la capacità di essere partito contemporaneo al proprio tempo, innovativo e allargato”. questa la posizione del presidente dei senatori Fdi Luca Ciriani

@barbadilloit

Di Red

7 risposte a La polemica. La figlia di Almirante: “Fdi non tolga la Fiamma dal simbolo”

  1. Andrebbe idealizzata così com’è non rende un granché, una fiamma che pesca ‘noi due’.

  2. Non credo che eliminando la fiamma tricolore dal simbolo, FdI perda consensi. Lo sta già facendo a prescindere facendo entrare molti ex finiani. Ormai gran parte di chi si sente “di destra” vota Lega, nonostante non è e non sarà mai un partito di destra.

  3. Non so se sia peggio il feticismo fiammista, il feticismo destrorsista o le parole pescate a caso del primo commento. Comunque vada, sarà un bordello.

  4. FdI con l ingresso di ex finiani e di personaggi a fine corsa che con la nostra storia non hanno nulla a che vedere ha perso la possibilità di proporsi con una identità netta e chiara. È un miscuglio motivato solo dalla necessità di raggiungere il 4%. La manovra snatura il partito allontanando molti elettori.mi ricorda un po il fallimento della elefantino finiano. ?..
    Non voterò Lega che considero ancora più lontana dalle mie idee.piuttosto casa pound- fregandomene del voto cosiddetto utile- che con coraggio e bravura tiene alta la bandiera della dignità nazionale.

  5. Io la fiamma la terrei. E non perchè abbia poteri taumaturgici. Ma come per dire: spesso l’abbiamo tradita, infangata, sminuita, rimossa. Lei risorge sempre, comunque…

  6. La fiamma deve rimanere,non ha nulla di negativo,tutt’altro..Non ha mai rappresentato elementi tipo.Bocchino,Granata,Fini..Riguardo FDI il problema ora si pone per raggiungere l’obiettivo per le Europee.Poi si vedrà..

  7. Amici, ma chi siete voi per dare patenti di destra e antidestra? Chi è senza peccato scagli la prima pietra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *