4

Economia. Chiude la fabbrica di cioccolato Pernigotti. La proprietà turca ha deciso così

Pubblicato il 8 novembre 2018 da Red
Categorie : Economia
Pernigotti

Pernigotti

Addio ai cioccolatini Pernigotti. La fabbrica italiana chiude. Effetto di una scelta industriale della proprietà, ovvero del gruppo turcoTuksoz.

«Chiude lo stabilimento produttivo della Pernigotti di Novi Ligure. Ciò significa 100 lavoratori a casa e altrettante famiglie in difficoltà». Lo annuncia Tiziano Crocco di Uila al termine dell’incontro dei sindacati con i rappresentanti della proprietà dell’azienda dolciaria, passata al gruppo turco Tuksoz.

«L’amministratore delegato era accompagnato dai legali e ci ha comunicato che non sono interessati allo stabilimento», rivela Crocco. «I pochi impiegati del settore commerciale che rimarranno saranno trasferiti a Milano».  E l’azienda ha comunicato di aver presentato istanza di ammissione alla procedura di Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria per 100 dipendenti nel periodo compreso tra il 3 dicembre 2018 e il 2 dicembre 2019, a seguito della parziale cessazione dell’attività aziendale.
Le cause di tale decisione, si legge nella nota, risiedono nella situazione di crisi che Pernigotti S.p.A. sta attraversando, determinata dal calo dei volumi di vendita e dal correlato decremento del fatturato che l’azienda non è riuscita a contrastare nonostante le azioni finora implementate a sostegno del business.
L’azienda, conclude la nota, esplorerà e valuterà tutte le ipotesi, adoperandosi affinché il personale possa essere ricollocato presso aziende operanti nel medesimo settore o terzisti durante o al termine del periodo di Cigs, nel pieno rispetto della procedura.

@barbadilloit

Di Red

4 risposte a Economia. Chiude la fabbrica di cioccolato Pernigotti. La proprietà turca ha deciso così

  1. I Pernigotti avevano già ceduto la proprietà alla siciliana Averna. Gli unici figli di Stefano Pernigotti erano morti per un incidente stradale in Uruguay (dove la Pernigotti aveva una produzione) a 13 e 16 anni nel 1980.

  2. Questo significa che i turchi si terranno il marchio Pernigotti, e con questo marchio verranno commercializzati prodotti dolciari realizzati a basso costo in Turchia. Purtroppo in Italia non è più conveniente la produzione industriale per via di un sistema di tassazione sui redditi delle imprese e del lavoro dipendente davvero opprimente e vessatorio. Se così non fosse stato, non credo che il Gruppo Averna avrebbe ceduto marchio e stabilimento della storica azienda dolciaria di Novi Ligure ai turchi.

  3. Come mai la Novi ( cioccolato) facente parte del gruppo Elak Dufour 100% italiano va a mille?
    Anche il management a volte è importante
    Non basta dire mamma li turchi….

  4. Sta di fatto che gli italiani complessivamente disinvestono nei vari settori perchè governi incapaci e comunistoidi, sindacati corrotti, nuove leve d’imprenditori così-così, preferiscono lasciar perdere…Poi chi compra a volte è bravo, altre meno, ma perchè gli italiani scappano?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *