6

Politica. Beccalossi: “A settembre un cantiere d’idee per rifondare il centrodestra”

Pubblicato il 9 agosto 2018 da Aldair
Categorie : Politica

Viviana Beccalossi

“Mi auguro che entro settembre ci sia una vera ‘auto convocazione’ tra amministratori, militanti, operatori economici e tutti coloro che vorranno lavorare per aprire un nuovo capitolo nel centrodestra italiano. Con la consapevolezza che serve un vero cantiere di idee e non una corsa tra leaderini o aspiranti tali, perché le competizioni personali non porteranno da nessuna parte”.
Lo dichiara Viviana Beccalossi, consigliere regionale della Lombardia, al lavoro per “organizzare una offerta seria e unitaria che superando le sigle e le divisioni del passato affianchi la Lega in una coalizione capace di affrontare i temi dell’economia e del lavoro, della previdenza e del futuro dei giovani ‘assai meglio di come sarà possibile con l’attuale alleanza con i sostenitori della decrescita felice a 5 stelle’.
“Serve- prosegue Viviana Beccalossi- un vascello carico di programmi, non l’umiliante transumanza nell’Ong leghista, che ha già una rotta e un equipaggio consolidati”.
“I primi mesi di governo -prosegue- dimostrano che sui temi presidiati da Salvini, come l’immigrazione e la sicurezza, i risultati arrivino, mentre la politica economica, l’impressionante vicenda dei vaccini e l’ostilità alle grandi opere targate 5stelle sono nodi presto destinati ad arrivare al pettine di una coalizione senza prospettiva futura per l’Italia”.
“Parte da qui – conclude Viviana Beccalossi- l’appello ad unire forze e programmi per creare i presupposti di una coalizione che, aggregandosi alla Lega, sappia far tornare a battere il cuore di tanti italiani di centrodestra delusi o scettici”.

Di Aldair

6 risposte a Politica. Beccalossi: “A settembre un cantiere d’idee per rifondare il centrodestra”

  1. Cedere e decimare sono i cardini politici di Viviana Beccalossi, ridare una verità diversa rispetto ai mani in tasca stellini, un’esecutrice di gusto oserei dire sconnettere il governo giallo-verde su alcune tematiche è senza dubbio democratico.

  2. Ma che “vende” questa ?

  3. Magari!!!

  4. Se la Beccalossi fosse stata nominata assessore alla regione Lombardia oggi sarebbe grande sostenitrice della Meloni e di fratelli d Italia. A Destra c è bisogno di leader seri, non di collezionisti di poltrone e poltroncine.

  5. Credibilità pari a zero.

  6. La Beccalossi non ha mollato affatto la Meloni per l’assessorato in Lombardia: la sua distanza dal partito comincia con il referendum per l’autonomia, dove ha tenuto una posizione favorevole. La Meloni, invece, è stata ambigua su tutta la vicenda. D’altronde, FdI è un partito ambiguo come lo era AN, di cui è erede in sedicesima per il pessimo comportamento che segue da molti mesi. Auspico che la Beccalossi e Alemanno trovino un’intesa per costruire una destra federalista e sociale che affianchi e bilanci la Lega

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *