20

Il caso. Siria, Fornero, economia: ecco perché ci serve un governo (subito)

Pubblicato il 14 aprile 2018 da Alemao
Categorie : Corsivi Politica

italianiSi diceva un tempo che mentre il medico studia, l’ammalato muore. La situazione internazionale si fa sempre più incandescente, il fronte interno – alle prese con i “soliti” problemi economici e di sicurezza – non sta molto meglio.

L’ultimo giro di consultazioni non ha lasciato a Mattarella altra chance che quella di pazientare ancora un po’, viste le frizioni tra le formazioni politiche in campo. Nel frattempo è accaduto che l’asse Usa-Gb-Francia ha bombardato la Siria, che l’Ue ha chiesto ulteriori ritocchi alla legge Fornero e che la Cassa Depositi e Prestiti rischia di impaludarsi nel valzer delle nomine dato che nessuna formazione è così forte da imporsi, democraticamente, alle altre.

Mentre il medico studia e si alambicca nella farmacopea parlamentare, mentre gli elementi reagiscono, spesso buffamente, quando li si accosta l’uno all’altro, mentre la geopolitica impone attenzione massima per un conflitto sul Mediterraneo che rischia di strabordare da guerra d’area a scontro globale, l’Italia non può permettersi di cincischiare compulsando ferocemente la lista dei sondaggi.

L’attuale situazione politica non è più tale da potersi affrontare con un governo ombra, in deroga, che non gode del favore degli elettori. I partiti non possono nemmeno delegare le responsabilità loro – che siano di governo o, di conseguenza, di opposizione – alle burocrazie di Stato o a quelle internazionali, altrimenti dimostrerebbero la loro inconsistenza.

Il momento è serio perché c’è un Paese sfibrato, diviso e arrabbiato che si avvia a perdere centralità internazionale persino in un bacino, quello del Mediterraneo, dove naturalmente sarebbe interlocutore obbligato per tutti. Perciò c’è bisogno della politica, di chi si assuma la responsabilità di fare ciò per cui è stato eletto: altrimenti avrebbero (tutti) già fallito ancor prima di cominciare.

@barbadilloit

Di Alemao

20 risposte a Il caso. Siria, Fornero, economia: ecco perché ci serve un governo (subito)

  1. I governi liberi di libere nazioni sono quelli che hanno il proprio popolo che marcia nelle strade , mobilitato ed ideologicamente compatto. In questi casi non servono consultazioni ed i guardiani del migliore dei mondi possibili se ne stanno igienicamene distanti e a loro posto.
    Come dicevano i combattenti dell’ IRA : l’unica cosa che gli Inglesi capiscono esce dalla bocca dei fucili ….

  2. Pingback: Un governo subito! | bondenocom

  3. Gli Irlandesi erano in bancarotta nel2008,sacrifici senza tante scuse puerili..Ora vanno alla grande.Gli Italiani?? Sfruttandamento capitalistico,lotta antifascista,progrescismo multietnico esopratutto di che colore sono le mutande di belem….Quelli si battono e sono uniti,muoiono..Non vanno avanti a chiacchierre..O come somo bravo..o come sono dotto..

  4. Per i governi che abbiamo avuto ultimamente meglio nessuno!

  5. Gli inglesi sempre pensano con il culo. Per questo bisogna romperglielo!

  6. Scusate i capricci del mio android di poco prezzo.. È come le persone nel reale..

  7. Noto è mi solleva che l’attacco vigliacco al governo legittimo Siriano è stato dimostrativo(sembrerebbe) credo previo assenso di PUTIN..(come in kossovo purtroppo) La realtà è che la Theresa May cerca di imitare Margareth Thatcher per la triste e drammatica sceneggiata delle Falkland con il beneplacido di ronald Reagan, per cui prese un enorme supporto popolare,politico e conseguentemente beneficio finanziario sempre a discapito dei soliti poverelli creduloni.Ora con la crisi alquanto mascherata ma vera,la May cerca di imporre,come sempre con la confraternita..usa gb fr.la barzelletta dei gas nocivi..Per equilibrare le difficoltà per dover lasciare il merc.com.E arraffare sconti e continuare ad avere privilegi.. È talmente assurdo propagandare queste falsità che mi chiedo viviamo in una società di zombi? Di cortigiani meschini??Dove cacchio sta’ il senso etico del reale!! E cosa si devono inventare quei cortigiani di giornalisti Italiani per aquietare il solito popolocchio..Sono senza vergogna.

  8. Il sistema occidentale sta crollando su se stesso e l’attacco di stanotte ne è stata una netta dimostrazione… Gli inglesi dopo aver organizzato il fake di Skripal e il false flag di Douma (video e foto girate in uno studio cinematografico, ci sono le prove) non sanno più a cosa attaccarsi… Militarmente ormai sono un nulla, visto che i loro eserciti non hanno nessuna esperienza sul campo, al contrario di quelli russi, iraniani, siriani, libanesi etc L’Eurasia è sempre più il vero Heartland, questo secolo vedrà la sconfitta dell’Occidente atlantico di cui noi mai abbiamo fatto parte, si ritorna all’Eurasia da dove siamo venuti, il nostro “luogo” (Ort) metafisico, la nostra “radura” (lichtung) di appartenenza…

  9. ILLEGITTIMO E PIRATESCO L’ATTACCO MISSILISTICO, OVVIO. NON METTEREI LA MANO SUL FUOCO PER ASSAD. GLI ASSAD SON SPIETATI E PRATICI IN QUESTE COSE. i UNA SOLA REPRESSIONE DEL PADRE RIMASERO STECCHITI IN 20.000 O PIÙ NEGLI ANNI ’70…

  10. Stefano. Non sognare più Heartlands sempre sconfitte…

  11. presto si inizierà la conta, e spero felice che Te e noi tutti ,potremo aver la libertà di decidere con chi stare.
    Questa volta è diverso dalle altre “due”, non è questione di patrie, di confini da stabilirsi, questa volta è un'”Idea”, di cui si parla e per cose metafisiche entra in ballo lo stesso ragionarsi che utilizzeremmo per la concezione di Impero, anche se non si scorgono Imperatori all’orizzonte, guai ad attendere un messia…, magari è tutto un catalizzarne la comparsa…

  12. Esatto Rosen, esatto… Felice guarda le televisioni russe hanno rilasciato un video realizzato da un testimone, con foto etc, di come le “povere” vittime dei gas di Douma siano solo attori che recitano in una scena filmata ad hoc dai Caschi bianchi, il video ha larga diffusione ed anche le foto sono su youtube etc, puoi verificarne la fonte e tutto, ormai la Russia anche in campo mediatico contrattacca… https://aurorasito.wordpress.com/2018/04/13/mosca-ha-le-prove-che-la-false-flag-a-duma-era-opera-del-regno-unito/

  13. L’esercito inglese è inesistente da decenni…

  14. Posso capire (anche se non sono d’accordo) che qualcuno possa ritenere Assad una persona malvagia ; tuttavia pensare che possa usare armi chimiche in una guerra praticamente già vinta, con il rischio di fare intervenire gli americani (e i loro scagnozzi europei), significa considerare il presidente siriano un perfetto idiota. Oltretutto le bombe penso siano altrettanto efficaci contro le ultime sacche di resistenza. E da quando Obama ha tracciato una linea d’intervento nell ‘ eventuale uso di armi chimiche da parte di Assad, che i ribelli e i loro referenti occidentali costruiscono di continuo false prove di attacchi contro i civili…

  15. STEFANO. MA PER TE LE TV RUSSE SON PIÙ CREDIBILI DI QUELLE USA? FACCIAMO CHE SONO EGUALI PER MENTIRE…

  16. L’ASSE USA-GB-FRANCIA NON ESISTE È SOLO L’ESPRESSIONE VISIBILE DEL POTERE ED INFLUENZA DELLA SINAGOGA, QUELLA CHE, TRA L’ALTRO, HA MESSO ALL’ELISEO IL PUTTINO MACRON. MA CHI L’HA VOTATO SONO PERO’ TANTI SCEMINI FRANCESI PICCOLI, PICCOLI…TRUMP TIRA A CAMPARE TRA POTERI CHE NON RIESCE A CONTROLLARE….E VOI PENSATE CHE UN GOVERNICCHIO ITALIANO, MAGARI CON L’ALTRO PUTTINO IN POSIZIONE IMPORTANTE, RIEQUILIBRREBBE QUALCOSA? MA AVETE CAPITO COME FUNZIONA IL MONDO?

  17. Si Felice in questo caso sono daccordo con te, ma l’Italia è un asset importante nel mediterraneo, non contiamo nulla, ma potremmo contare qualcosa nel caso in cui non saremmo soli in un azione di contrasto allargata ad altri paesi…

  18. No, Stefano. Diventeremmo un campo di battaglia dove altri regolano apertamente i loro conti… Ma di tammuriate nere e marocchinate (e città ed opere d’arte distrutte per sempre, oltre a tanti morti inutili)non ne abbiamo già avuti abbastanza?

  19. Assolutamente Felice,non è che auspico che l’Italia diventi un campo di battaglia, dico solo che bisogna avere una politica lungimirante e di equilibrio che porti l’Italia ad essere padrona a casa sua secondo i nostri interessi, non secondo gli interessi di Francia e GB… La posizione italiana è sempre stata quella dell’equidistanza, non parlo di chissà quale avventurismo che so non ci possiamo permettere,viste anche le basi Nato qui presenti… Certo se poi la situazione andrà peggiorando, allora bisognerà prendere posizioni nette, perchè il mondo cambia e noi non possiamo stare a guardare e come al solito farci trasportare dagli eventi, l’Austria che è un paese molto più insignificante di noi non ha accettato i diktat guerrafondai, perchè noi li dovremmo accettare? Basterebbe un po di coraggio diplomatico, che di certo non è caratteristica della nostra classe politica… a parte qualcuno: https://www.youtube.com/watch?v=hkYHjX3Uk-U SIRIA: BAGNAI AL SENATO RICORDA LE FAKE NEWS SULL’IRAQ, DA COLIN POWELL A TONY BLAIR

  20. Matteo Salvini: con bombe, litigi e arroganza, polemiche e perdite di tempo non si costruisce nulla
    https://www.youtube.com/watch?v=6IzfllP3d7g&t=283s

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>