0

Il caso. Figurine dei calciatori Panini taroccate: la GdF smaschera i falsari emiliani

Pubblicato il 15 maggio 2013 da Antonio Fiore
Categorie : Cronache

paninialbum

Una organizzazione che stampava distribuiva e vendeva figurine dei calciatori “Panini” taroccate è stata smantellata a Modena dalla Guardia di Finanza. Secondo una prima ricostruzione a guidare l’iniziativa c’era un ex dipendente che distribuiva giocattoli alle edicole. Le persone denunciate sono sette, mentre sono state sequestrate 5,7 milioni di figurine Panini “Calciatori 2012-2013″ (valore quasi tre milioni di euro), più computer scanner e stampanti oltre ad apparecchi per l’imbustamento. Gli agenti della GdF hanno spiegato che non venivano riprodotti gli scudetti perché troppo costosi, mentre spesso le bustine taroccate contenevano un numero esorbitante di doppioni. La merce contraffatta era rivenduta soprattutto in Emilia Romagna, e in particolare nelle province di Modena, Bologna e Reggio Emilia: lo smercio avveniva proponendo le bustine agli edicolanti a prezzi minori di quelle ufficiali, e dietro pagamento in contanti. La Panini, con una nota, ha ringraziato le forze dell’ordine per l’operazione realizzata mentre tanti bambini hanno tirato un sospiro di sollievo: rovinare anche l’emozione dello scartare le figurine con una operazione-tarocco, oltre che un reato, è davvero una insopportabile cattiveria…

Di Antonio Fiore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>