6

Il punto. Il governo Renziloni? Può favorire l’avanzata dei sovranisti

Pubblicato il 13 dicembre 2016 da ***
Categorie : Corsivi Politica
Il passaggio di consegne da Renzi a Gentiloni

Il passaggio di consegne da Renzi a Gentiloni

Il governo di Paolo Gentiloni arriverà al panettone e pure alla colomba. La promozione dei renziani del cerchio magico Luca Lotti e Maria Elena Boschi, tra gli strateghi del flop referendario è il segnale della continuità tra l’esecutivo dell’ex sindaco di Firenze e quello licenziato dal presidente Mattarella, con una sostanziale conferma dei componenti del precedente gabinetto di governo. In più all’istruzione arriva la pro-gender Valeria Fedeli, scatenando le ire di Manif Italia e di Generazione Famiglia. Angelino Alfano agli Esteri è un rebus, Marco Minniti all’Interno l’unica scelta di competenza e qualità.

Le difficoltà economiche ed europee

Le ricette del governo Renzi sono state sul piano economico ed occupazionale un vero flop. Lo Jobs Act? Un fuoco di paglia. Adesso i nodi vengono al dunque, facendo risaltare l’inquietudine sociale dei giovani e dei non garantiti, che in Usa, Austria e Francia votano i partiti patriottici o populisti.

L’occasione per i sovranisti

Se i movimenti sovranisti italiani sapranno sfruttare le debolezze di questo esecutivo, a livello interno e internazionale – Gentiloni su Ucraina e Siria dovrà confrontarsi con due dossier finora sottovalutati – ci sarà spazio per il consolidamento di una forte opposizione sociale. Resta il rebus della legge elettorale, ma una alleanza tra centrodestra e sovranisti è indispensabile con qualsiasi meccanismo per ambire a una maggioranza parlamentare. Per questo conteranno programmi e ampliamento del blocco sociale: oltre agli esclusi della globalizzazione, è indispensabile elaborare una piattaforma per il mondo del commercio e dell’impresa, oltre che una attenzione particolare per il settore agricolo (messo in ginocchio anche dalle sanzioni alla Russia).

Un esecutivo patriottico: come costruirlo?

Se l’area sovranista sarà capace di guidare, nei mesi nuvolosi del governo Gentiloni, un dialogo sociale per allargare il perimetro sociale di riferimento, l’opzione di un governo competente e patriottico per l’Italia non sarà più una chimera.

@barbadilloit

Di ***

6 risposte a Il punto. Il governo Renziloni? Può favorire l’avanzata dei sovranisti

  1. Nessuna speranza. Ma si sapeva. Se vinceva il Sì era pure peggio….

  2. Renzi è attualmente all’Elba ma spera nei Cento Giorni. Noi speriamo in Waterloo e Sant’Elena… Ma con i deliri di onnipotenza è difficile valutare in termini di razionalità… Che bisogno aveva di personalizzare tanto il voto confermativo? Cercava la legittimazione popolare come Napoleone? Chissà…

  3. Concordo sull’apertura di grandi orizzonti per il fronte sovranista. L’Accordo Berlusconi Gentiloni cancella la opportunità dell’alleanza con FI. È ora che la destra ritrovi sé stessa proponendo agli italiani programmi ed idee in coerenza con la propria storia. Sogno che si apra un dialogo fecondo tra FI e casapound .

  4. FdI e casapound (…correggo il correttore automatico….)

  5. siete patetici, i sedicednti sovranisti(Lega e An) hanno già fatto danni.

  6. sovranisti !!!!????? servi del sovrano renzusconi? io rimango di destra e nazionalista

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>