0

Il caso. L’Ue stoppa l’utero in affitto, Carfagna: “Pratica da vietare in tutto il mondo”

Pubblicato il 15 marzo 2016 da Bruce Grobbelaar
Categorie : Politica

carfagna maraL’Unione Europea (per ora) ha stoppato il tentativo di liberalizzare ovunque in Europa la pratica dell’utero in affitto. La proposta della parlamentare belga dei Verdi, la ginecologa Petra de Sutter, è stata bocciata in commissione. Esulta Mara Carfagna che, ora, rilancia “L’Italia si faccia paladina dell’abolizione di una pratica che lede la dignità delle donne”.

Sul suo blog l’ex ministro alle Pari Opportunità ha scritto: “La maternità surrogata è una pratica che lede la dignità e i diritti fondamentali di donne e bambini,che strumentalizza il corpo femminile,trasformandolo in una merce da acquistare. Andrebbe vietata per legge in tutto il mondo e l’Italia dovrebbe essere la paladina della messa al bando universale. Non possiamo quindi che esprimere soddisfazione per la decisione della Commissione Affari Sociali del Consiglio d’Europa che oggi ha bocciato la relazione della senatrice belga De Sutter che invece chiedeva di rendere la maternità surrogata possibile ovunque e di  non delegittimarla. Continueremo a portare avanti le nostre tesi, e sperando in un’ampia convergenza e sostegno, ci impegneremo affinché l’Italia prenda una posizione netta nel condannare questa pratica”.

E quindi ha concluso: “Forza Italia ha già depositato alla Camera dei deputati una mozione per impegnare il governo a promuovere in ogni sede nazionale e internazionale il divieto universale della maternità surrogata. Con le colleghe Elena Centemero e Stefania Prestigiacomo presenteremo la mozione alla stampa, motivando e spiegando le nostre tesi, giovedì 17 alle ore 16.00 nella Sala stampa della Camera dei deputati”.

 @barbadilloit

Di Bruce Grobbelaar

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>