1

Totti in azzurro? Il tifoso. Vabbè: ve lo prestamo, ma solo se gioca con la maglia giallorossa

Pubblicato il 22 marzo 2013 da Miro Renzaglia
Categorie : Pallone mon amour

Francesco TOTTI*L’invettiva dello scrittore Miro Renzaglia sulla querelle legata al possibile ritorno di Totti in Nazionale

Primo: nun dovete rompe er cazzo a Totti… Mo’ lo rivolete in nazionale? Ma andatevene affanculo… Totti nun cià tempo da perde con le fregnacce dello spirito patrio… So’ quasi dieci anni che lo spirito patrio dell’Italia calcistica non se lo incula de pezza… e mo’ lo rivolete perché l’Italia calcistica tutta s’è, con dieci anni de ritardo, resa conto che uno come lui – come Totti intendo –  in circolazione sui sacri terreni verdi nun s’era mai visto? Ambecilli: se nun capite un cazzo de pallone, dateve all’ippica, agli scacchi, al surfing… Dateve a quello che cazzo ve pare… ma lasciate sta’ Totti…

Secondo: nun dovete rompe er cazzo a Totti… so’ vent’anni che gioca da dio e er mejo che ve se è apparantato con lui nel vostro cervelletto è questo: “è un coatto”, “gioca troppo de prima”, “segna solo nelle partite che nun so’ importanti”, “de testa nun ce sa fa”, “è ‘gnorante”, “ogni vorta che lo toccano va giù come ‘n birillo”, “è cornuto”, “gioca solo pe’ li quattrini”… Ripeto: giù le mani da Totti: Totti è robba nostra… nun è una bandiera: è de più… è Roma che risorge…

Terzo: nun dovete rompe er cazzo a Totti… er capitano… c’è solo un capitano… ha messo nel mirino l’obbiettivo “Piola”… che poi era pure lazziale… Ogni stravaganza che lo possa distoje dall’obbiettivo è un complotto demo-pluto-giudaico-massonico dei Semo Nasciuti Prime… Indi per cui: nun dovete rompe er cazzo a Totti…

Quarto: nun dovete rompe er cazzo a Totti… Lui macina chilometri, fa gli assist a chili, segna come un esattore delle tasse ma all’incontrario, inventa er calcio come nessuno mai… Ma nun è un calciatore: è un omo de pensiero e  de azzione… Uno che converte in realtà la filosofia del gioco… Te lo guardi in televisione mentre riceve la palla e te dici: “co’ sta palla nun ce fa gnente”… e invece lui co’ quella palla, che secondo te nun ce farebbe gnente, se inventa la pallagol… te resti allibito e, invece, lui se ciuccia er dito…

Quinto: nun dovete rompe er cazzo a Totti… A lui je s’addice  solo la maja storica della compagine giallorossa… Lo volete in nazionale? Vabbè: ve lo prestamo… ma solo se la casacca della nazionale se converte nei colori dell’aura capitolina… Noi, e lui co’ noi,  coll’azzurro nun ce volemo gnente a che fa…

Di Miro Renzaglia

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>