5

Politica. Gli ex An si incontrano a Roma: dieci sigle per rifondare la Destra

Pubblicato il 26 marzo 2015 da redazione
Categorie : Politica

Locandina Convegno 28 MarzoDieci sigle per rifondare la Destra: gli ex An a confronto a Roma, questo sabato, per ritrovare una linea comune. L’iniziativa, che si terrà al Centro Congressi Residenza di Ripetta a partire dalle 9 e 30, punta a ricostruire sulle “radici storiche” e restituire “valori fondanti e scelte politiche” in vista della Terza Repubblica. Si danno appuntamento dieci sigle, buona parte della diaspora ex An “Forumdestra” (piattaforma web di dibattito), “Giornale d’Italia” (diretto da Francesco Storace), “Mezzogiorno Nazionale” (di Pasquale Viespoli), “Pronti Per Il Sud” (di Mario Landolfi), “Prima l’Italia” (di Isabella Rauti), “Comitati Tricolore” (di Roberto Menia), “Azione Popolare” (di Silvano Moffa), “Nuove Prospettive” (di Michele Saccomanno), “Nazione Sovrana” (di Oreste Tofani) e “Io Sud” (di Adriana Poli Bortone).

In una nota il programma dell’appuntamento: “I lavori del Convegno saranno suddivisi in tre tavole rotonde. Alle ore 10 giovani esponenti politici e amministratori (sotto i trent’anni) dibatteranno sul tema “Le speranze delle nuove generazioni per la destra che verrà”, tra questi Alessandro Urzì (Consigliere regionale e candidato a Sindaco di Bolzano). Alle ore 11.30 un dibattito storico-culturale moderato dal giornalista Angelo Mellone sul tema Percorso storico e valori fondanti della destra italiana dalla Prima alla Seconda Repubblica e verso il futuro”, a cui parteciperanno Luciano Barra Caracciolo (Presidente di Sezione del Consiglio di Stato), Diego Fusaro (Filosofo e Ricercatore Università San Raffaele di Milano), Vincenzo Pacifici (Professore ordinario di Storia contemporanea la Sapienza – Università di Roma), Antonio Rinaldi (Professore straordinario di Economia politica Link Campus University di Roma) e gli scrittori Gennaro Malgieri e Andrea Di Consoli”.

Al pomeriggio la seconda parte dell’incontro: “I lavori riprenderanno alle ore 15 con la sessione politica dal titolo “Identità politica e alleanze di Governo per la Destra del cambiamento” moderata dal direttore de “Il Tempo”, Gian Marco Chiocci e introdotta da Gennaro Sangiuliano (vicedirettore Tg1). Parteciperanno Fabrizio Di Stefano (Deputato Forza Italia), Achille Totaro (Deputato Fdi-An), Adolfo Urso (Presidente Fondazione Farefuturo), oltre ai responsabili delle associazioni promotrici dell’evento Francesco Storace, Mario Landolfi, Roberto Menia, Isabella Rauti, Silvano Moffa, Adriana Poli Bortone, Pasquale Viespoli, Michele Saccomanno e Oreste Tofani”.

@barbadilloit

Di redazione

5 risposte a Politica. Gli ex An si incontrano a Roma: dieci sigle per rifondare la Destra

  1. Ma e’ il festival dei trombati alla ricerca di una nuova poltrona di sistemazione ? Vedete, questa e’ la risposta a coloro che sostengono che il vecchio MSI era meglio di An. Questi marpioni erano tutti ex-MSI passati per il lavacro di purificazione di Fiuggi, ampiamente retribuiti da sor Berlusca e Mediaset per almeno un ventennio e annegati nelle vicende degli ultimi due tre anni.
    Non sono dei politici , sono dei disoccupati della politica, non sono classe dirigente, sono solo dei trombati.
    Nessuno di loro ha mai lavorato, ma hanno vissuto tutti di rendita e vitalizi.
    Perche’ continuare ad inquinare la scena , ma una estinzione di massa no ?

  2. basterebbe anche una deportazione di massa… in fondo sabato potrebbe anche rilevarsi una giornata esilarante, assistere all’incontro di tutte queste realta'(!?),chissa cosa avranno da dirsi,e non mi stupirei l’apparizione del loro mentore con standig ovation,cioe’ Fini un cervello,un acume politico senza pari……no hai ragione catilina….estinzione di massa assolutamnete!!!!!!!

  3. fino a quando non ci sarà la volontà di unire la destra in grandi numeri ed i soldi per publicizzarla rimarremo divisi! più che una divisione dell’idea di una destra nazionale si pone il problema degli interessi dei singoli..il gruppo ha bisogno di un leader come stabilisce il più semplice degli studi sociologici che oggi non vedo! bisogna comprare le televisioni, le radio e qualche testata giornalistica affinchè si possa avere una risposta di gruppo..altrimenti il nulla come succede da anni!

  4. a questi squali che si riuniscono.,dovresti chiedergli di una certa fondazione an,della quantita di denaro accumulata negli anni e mai investita in…televisioni ,radio,testate giornalistiche,cooperative,centri culturali,non quelli autoreferenziali creati per i propi scopi e interessi, e tante tante altre cose ….unire la destra ma di cosa stiamo a parlare……ESTINZIONE!!!!!!!

  5. X Marco Valentino
    La destra nazionale sono coloro che che dopo aver infiltrato il fascismo hanno organizzato il colpo di Stato il 25 luglio del 1943, tradito la Nazione l’ 8 settembre del 1943, preso in ostaggio il neofascismo nel 1945, cercato di defascistizzare il MSI nel 1976 con democrazia nazionale e lo hanno assassinato definitivamente Fiuggi nel 1995.
    la destra nazionale e’ il nemico ideologico ed antropologico principale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>