0

Real Madrid. Tifosi infuriati “aggrediscono” Bale: e se fosse accaduto in Italia?

Pubblicato il 23 marzo 2015 da Enrico Albertosi
Categorie : Sport/identità/passioni

bale aggreditoCerte cose succedono solo da noi. L’Italia è il Paese dei Balocchi dove tutto si può fare. Ci vogliono gli stadi di proprietà, politiche serie, vedi in Inghilterra. Vedi in Spagna. E via discorrendo. Se siete tra i cultori di queste amenità applicate al calcio, adesso rischiate di farvi scoppiare il fegato.

Il Daily Mail ha ripreso un video che riporta l’aggressione – ridicolo chiamarla così ma occorre adeguarsi agli standard catastrofisti degli ultimi tempi in tema di sport – di due tifosi del Real Madrid che, delusi dalla sconfitta patita dai Blancos contro il Barça di Luis Suarez, hanno aspettato che l’Asso di Denari Gareth Bale uscisse dallo stadio per picchiare contro la sua automobile, una rombante Bentley. Oltre a questo non è successo niente. Bale se l’è svignata e i due ragazzi hanno dovuto fornire le loro spiegazioni ad alcuni poliziotti che li attendevano. Ma se fosse successo in Italia – che ha praticamente snobbato i fatti spagnoli – di cosa staremmo parlando?

hi-res-465185545-gareth-bale-of-real-madrid-cf-looks-on-during-the-la_crop_northDella solita tiritera e cioè che stadi di proprietà e politiche di marketing e merchandising devono allontare i bruti, i delinquenti, i violenti, i razzisti, gli incolti, i drogati e i pensionati bestemmiatori dai campi sportivi d’Italia. Come possano riuscirci è mistero della fede. Fatto sta che s’è sempre montato un caso sul confronto tra tifosi e squadra, ultimo caso a Roma, figuratevi cosa sarebbe accaduto se, invece che Bale, in quell’auto ci fosse stato Nigel De Jong o Juan Jesus.

@barbadilloit

Di Enrico Albertosi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>