0

Zuffa alla Sapienza: ragazzi di Au aggrediti dai collettivi alla fine di un convegno sull’Ilva

Pubblicato il 11 marzo 2013 da Silvia Quaranta
Categorie : Politica

IMG_0960Provocazioni dei soliti “finti democratici” sfociate in rissa. In alcuni atenei italiani funziona ancora così nel 2013. Ecco il racconto. “Voi qui non potete stare”, è iniziata così, intorno alle 9 di questa mattina, la contestazione da parte di gruppi di estrema sinistra del convegno organizzato da Azione Universitaria presso la facoltà di Giurisprudenza, alla Sapienza di Roma. All’incontro, dedicato alla questione dell’Ilva, erano stati invitati alcuni docenti della facoltà (Arturo Maresca, ordinario di Diritto del lavoro, Massimo Luciani, ordinario di Diritto costituzionale, e Marco Gambardella, ricercatore di Diritto penale), un esponente della Federazione dei Verdi (Valentina Stefutti, avvocato specializzato in diritto dell’ambiente) e il deputato di Fratellli d’Italia Fabio Rampelli.

 Circa un’ora prima dell’inizio del convegno una sessantina di militanti dei collettivi di Scienze Politiche e Giurisprudenza si sono presentati in facoltà bloccandone l’ingresso principale, che hanno presidiato per l’intera durata dell’evento con striscioni, lancio di palline di carta, monetine, cori. Fra i tanti slogan, “fuori i fascisti dall’università”, “fascisti tornate nelle fogne”, “siamo tutti antifascisti”, “Rauti è morto”. Oltre lo schieramento dei collettivi, all’ingresso della Sala Lauree, un gruppo di militanti di Azione Universitaria a vigilare sui partecipanti all’incontro, che si è svolto con relativa ordinarietà malgrado i disordini all’esterno.

 Al termine, invece, nonostante la presenza di alcuni agenti della  Digos, è scattata la violenza: prima sono usciti i relatori, le ragazze ed alcuni partecipanti, poi gli organizzatori. A quel punto l’animata contestazione è sfociata in rissa con spintoni e pugni. I militanti dei collettivi, armati di caschi e mazze, hanno accerchiato una ventina di ragazzi di Azione Universitaria, seguendoli anche all’esterno, dove la tensione si è gradualmente sciolta. Due ragazzi di Azione Universitaria hanno riportato lesioni lievi, al volto, mentre un altro, colpito ad un occhio, è stato portato in ospedale per accertamenti.

Di Silvia Quaranta

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>